Accordo Auta Marocchi-Ministero Ambiente in nome della qualità ambientale

Nella giornata di lunedì 21 gennaio 2013, il ministro dell’Ambiente Corrado Clini e il presidente di ‘Auta Marocchi’ Oscar Zabai, hanno sottoscritto a Trieste un accordo teso alla promozione di progetti comuni finalizzati all’analisi, riduzione e neutralizzazione dell’impatto sull’ambiente nel settore dei trasporti su strada.


Si vuole realizzare uno strumento che misuri e riduca le emissioni nocive prodotte da una flotta di oltre 600 camion che ogni giorno percorrono le strade italiane ed europee. Il ministro Clini ha dichiarato che “La firma con ‘Auta Marocchi’, una delle maggiori imprese di trasporto italiane, si inserisce tra le iniziative di collaborazione pubblico-privato promosse dal ministero dell’Ambiente nell’ambito del programma sulla valutazione dell’impronta ambientale che a oggi vede coinvolti tutti i principali settori produttivi italiani (tessile, agroalimentare, cosmesi, turismo, ceramiche, infrastrutture, grande distribuzione). L’accordo prevede che ‘Auta Marocchi’ attui politiche di monitoraggio ed efficientamento dei processi organizzativi del trasporto per la riduzione dei consumi e per il continuo aggiornamento della flotta secondo le piu’ recenti normative. Il ministero ha firmato accordi per l’analisi dell’impronta ambientale con oltre 70 aziende italiane in diversi settori di produzione e servizi.   Sono particolarmente lieto di siglare oggi questo accordo che riguarda il settore strategico dei trasporti e che non e’ solo l’impegno al monitoraggio delle emissioni ma un preciso piano pluriennale di riduzione”.

 

© camionistionline.com –  riproduzione riservata 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather