AITRAS proclama il fermo dell’autotrasporto dal 9 al 13 dicembre 2013

Sulla scia di quanto fatto da Trasportounito e Unatras, l’associazione siciliana AITRAS ha proclamato anch’essa il fermo nazionale dei servizi dell’autotrasporto dal 9 al 13 dicembre 2013. 

Le motivazioni in un comunicato firmato dal presidente dell’associazione, Salvatore Bella, che pubblichiamo qui di seguito.

Conclusasi ieri l’ultima riunione al Ministero e, come affermato dal Sottosegretario nei vari comunicati fatti recentemente, non ci sono le risorse economiche per soddisfare la categoria; egli può solo prendere degli impegni per i quali al momento non c’è copertura finanziaria. Finalmente ha ammesso quello che noi diciamo da tempo: il Governo non ha in nessuna considerazione il problema dell’autotrasporto. La vera novità di ieri è pero un’altra: tutte le organizzazioni sindacali sono d’accordo ad attuare un fermo nazionale,  Unatras compresa che è finalmente riuscita a pronunciare la parola “FERMO”; il riconoscimento dello stato di crisi anche da chi testardamente sperava in qualcosa che questo Governo non intende fare non può che farmi piacere. Adesso bisogna cercare di unire tutte le forze sindacali per far fronte comune con questo Governo sordo e portare avanti le rivendicazioni della categoria. Questo però deve accadere lasciando a casa individualismi, prime donne e sapientoni: siamo tutti sullo stesso piano, piccole o grandi che siano le associazioni e chi non l’ha fatto fino ad oggi, deve prenderne coscienza. Abbiamo provveduto ad inviare la comunicazione del fermo alla Commissione di Garanzia, che partirà dalla mezzanotte dell’8 dicembre fino alla mezzanotte del 13 dicembre e interesserà tutto il territorio nazionale. Nei prossimi giorni daremo notizie sui siti di sensibilizzazione e sulle modalità. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + 13 =