Al via i lavori del nuovo tunnel del Colle di Tenda

L’Anas ha avviato i lavori del Nuovo Tunnel del Colle di Tenda sulla strada statale 20 `di Valle Roja e del Colle di Tenda`, a seguito della condivisione del progetto esecutivo da parte della Commissione Intergovernativa per le Alpi del Sud (CIG).

“Con la consegna del cantiere all’Associazione temporanea d’imprese ‘Grandi Lavori Fincosit – Toto Costruzioni Generali’ – ha affermato il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci – partono i lavori principali del nuovo tunnel, dopo che nel dicembre 2012 erano già stati avviati i lavori di realizzazione dell’opera di presa della sorgente S. Macario, nel comune di Vernante, e dopo quanto fatto sul versante francese nel mese di ottobre del 2012”.

“L’Anas – ha concluso Pietro Ciucci – appaltante unica del progetto per Italia e Francia, procede così ad avviare definitivamente i lavori di un`opera indispensabile per la quale sono stati stanziati 209 milioni di euro, a carico per il 58% dell`Italia e per il 42% della Francia”.

Come richiesto dalla Commissione Intergovernativa per le Alpi del Sud (CIG), il nuovo tunnel del Colle di Tenda, risponde ai requisiti di sicurezza per la mobilità tra i due versanti delle Alpi marittime, lungo il collegamento tra le province di Cuneo e Torino e la Costa Azzurra attraverso la valle Vermenagna, in Italia, e la valle della Roja, in Francia.

Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo tunnel per il traffico diretto verso la Francia e l`allargamento e l`ammodernamento dell`attuale tunnel, destinato al traffico diretto verso l’Italia, per una lunghezza di circa 3.300 metri e una carreggiata effettiva pari a 6,50 metri (con una corsia di marcia di 3.50 metri, una corsia di emergenza di 2.70 metri e banchina da 0.30 metri).

Il progetto prevede di dare avvio ai lavori di allargamento del tunnel esistente solo dopo aver realizzato il nuovo tunnel e aver deviato provvisoriamente su quest’ultimo il traffico in entrambi i sensi di marcia, al fine di non creare ripercussioni sulla viabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro − tre =