All’azienda Gazzetti di Sassuolo 10 nuovi mezzi pesanti Iveco a gas naturale

Iveco ha consegnato10 Stralis AS440S46T/P LNG alla Gazzetti Srl, azienda che gestisce il trasporto di materie prime, semilavorati e prodotto finito per il distretto ceramico sassolese.

 

 

La cerimonia ha avuto luogo presso la sede di San Cesario della concessionaria Iveco di riferimento di zona, la Evicarri, che ha supportato il cliente nella scelta dei veicoli, e si è svolta alla presenza di Giorgio Gazzetti, titolare dell’azienda acquirente, di Matteo e Giovanni Pinelli, titolari della concessionaria e di Alessandro Novarese, responsabile commerciale per la gamma Medi e Pesanti del Mercato Italia Iveco.

Gli Stralis NP oggetto della consegna vanno a integrare un parco veicoli interamente a marchio IVECO – a testimonianza del rapporto storico che lega le due aziende – costituito da 45 trattori stradali e relativi semirimorchi, la maggior parte dei quali nella versatile e affidabile versione con presa di forza, cambio automatico e rallentatore.

La fornitura è frutto di un contratto siglato a fine 2019 e rappresenta la svolta in direzione green dell’azienda emiliana, che ha trovato negli Stralis alimentati a LNG il mezzo per realizzare concretamente quella sostenibilità, sia ambientale sia economica, che sta diventando un requisito imprescindibile per tante realtà produttive italiane. Giorgio Gazzetti, titolare della società, ha dichiarato: “Oggi più che mai, credo che ognuno di noi, nella vita privata come nel proprio lavoro, debba impegnarsi a rispettare l’ambiente in cui viviamo e renderlo più sicuro. La nostra azienda si muove in questa direzione e ci siamo dati una mission : entro il 2025 il nostro parco veicolare dovrà essere totalmente green, adottando le migliori tecnologie ecologiche disponibili sul mercato e nel contempo tutte le innovazioni tecnologiche per una guida sicura.”

I 10 Stralis LNG sono equipaggiati con cambio automatico Hi Tronix a 12 marce e presentano un allestimento con impianto idraulico per vasca ribaltabile ideale per il tipo di missione alla quale sono destinati.

La tecnologia del veicolo si fonda su di un motore Cursor 13, che sprigiona 460 CV di potenza ed è progettata per determinare una significativa riduzione dei consumi e dell’azione inquinante – con un 90% in meno di NO2, il 99% in meno di PM e, qualora venga impiegato il biometano, il 95% in meno di CO2 rispetto alle equivalenti versioni diesel.

Il cliente è stato supportato nel suo acquisto dalla concessionaria IVECO di riferimento per le province di Modena e Reggio Emilia, la Evicarri, guidata con competenza dalla famiglia Pinelli, che vanta una lunga storia nel settore del trasporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − quattro =