Associazioni autotrasporto scrivono al ministro Delrio

Nella giornata di venerdì 24 aprile 2015, le associazioni dell’autotrasporto UNATRAS, ANITA, Alleanza delle Cooperative e FEDIT hanno inviato una lettera al ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio, al quale richiedono la dovuta attenzione nell’affrontare i numerosi problemi che attanagliano le aziende italiane di trasporto merci su strada.

“Nella nostra precedente comunicazione – si legge nella lettera firmata da Amedeo Genedaniche purtroppo non ha avuto alcun riscontro da parte Sua, probabilmente a causa delle numerose e gravose questioni di cui si sta occupando, le abbiamo rappresentato la generale situazione di difficoltà del settore”.

“Altre importanti criticità – prosegue la missiva – nel frattempo si sono generate: la paralisi della mobilità in Sicilia che sta portando danni irreparabili all’autotrasporto ma non solo, e al riguardo la informiamo che c’è un forte clima di tensione tra gli operatori che potrebbe portare a breve ad azioni di protesta nell’isola; le nuove irrazionali disposizioni emanate dalla motorizzazione civile in tema di revisione annuale dei veicoli industriali che penalizzano notevolmente le aziende; il mancato completamento della procedura necessaria a rendere disponibili le risorse economiche stanziate per il settore”.

“Signor Ministro – conclude la lettera – l’autotrasporto è un settore strategico che non può essere lasciato ancora senza una guida e, nonostante comprendiamo le difficoltà legate al fatto che si è da poco tempo insediato al Ministero, a nostro parere è necessario provvedere urgentemente alla convocazione di un incontro, senza il quale le scriventi associazioni non escludono la possibilità di assumere iniziative di autotutela della categoria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 + 11 =