Assologistica: L’autotrasporto di Uggè sciopera come se il tempo fosse fermo

Riceviamo e pubblichiamo da Assologistica un duro comunicato nei confronti del presidente di FAI-Conftrasporto, Paolo Uggè e dell’ipotesi di un fermo dei servizi dell’autotrasporto, secondo Assologistica, da lui paventata.

Riportiamo, qui di seguito, il testo integrale del comunicato.

Lasciatelo scioperare.  Vediamo chi lo segue e per quanto tempo “  è quanto il Presidente  di Assologistica rivolge al Governo, dopo le ennesime dichiarazioni dell’ex sottosegretario Paolo Uggè. “Anzichè riflettere sugli errori commessi a danno delle imprese di trasporto in Italia, trascinandole financo nel ridicolo di fronte alla Corte di Giustizia Europea, ancora si tenta una tragicomica messinscena in un momento critico per l’intero sistema” aggiunge Carlo Mearelli, neo rieletto Presidente dell’Associazione delle Imprese di Logistica

Assologistica  critica fortemente  l’ennesima sortita di ricatto sistematico di Uggè, puntualmente in prossimità dei periodi di picco lavorativo. “Le Imprese non cadranno nella falsa liturgia di un capopopolo datato, che determina un sindacato stanco , ripetitivo e che non ha nulla da dire al mercato dinamico. Il Governo decida da quale parte stare, noi osserveremo silenziosi, al pari di un mercato che determina in quali Paesi e con chi dialogare”.

Assologistica ribadisce la piena volontà di  collaborare per la costruzione di nuovi dialoghi con i tanti operatori del trasporto e con le organizzazioni che hanno compreso che i tempi sono maturi per innovare e crescere lontano da schemi su cui nessuno più crede.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + dodici =