Durante l’assemblea di Assoporti, nei giorni scorsi, il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi, aveva dichiarato che ventiquattro autorità portuali sono troppe e non hanno più senso di esistere ribadendo che occorre individuare grandi aree per i distretti logistici perchè altrimenti sarebbe comunque la realtà a farli morire. Su quanto dichiarato da Lupi, è intervenuto il senatore Maurizio Rossi dichiarandosi niente affatto convinto che il ministro Lupi riesca a portare a termine quanto ha dichiarato durante quell’assemblea.

Il senatore Rossi, infatti, sostiene che “Tra il dire e il fare, si sa, c’è di mezzo il mare! Ritengo difficile che riesca a mettere d’accordo Genova con Savona, La Spezia con Livorno, cosi come penso difficile che riesca a far decollare delle Spa che poi non sarebbero messe nella disponibilità dei privati ma, si dice, potrebbero avere tra gli azionisti altri soggetti pubblici come Regioni, comuni etc. E se fossero Spa ci sarebbe ancora il motivo del Governo di portare avanti l’autonomia finanziaria e addirittura aumentarla? Non entro nel merito del rispetto o meno del Parlamento e in particolare oggi del Senato. Se un ministro riesce in tempi brevi a modificare un intero sistema vada avanti ma non deve certamente con un’idea, se solo di idea si tratta, bloccare invece un iter che prosegue in Commissione.”

Ratings & Reviews

No reviews yet. Be the first to write one!

Write a Review