Autorità Portuali, sen. Maurizio Rossi contro le parole di Lupi

Durante l’assemblea di Assoporti, nei giorni scorsi, il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi, aveva dichiarato che ventiquattro autorità portuali sono troppe e non hanno più senso di esistere ribadendo che occorre individuare grandi aree per i distretti logistici perchè altrimenti sarebbe comunque la realtà a farli morire. Su quanto dichiarato da Lupi, è intervenuto il senatore Maurizio Rossi dichiarandosi niente affatto convinto che il ministro Lupi riesca a portare a termine quanto ha dichiarato durante quell’assemblea.

Il senatore Rossi, infatti, sostiene che “Tra il dire e il fare, si sa, c’è di mezzo il mare! Ritengo difficile che riesca a mettere d’accordo Genova con Savona, La Spezia con Livorno, cosi come penso difficile che riesca a far decollare delle Spa che poi non sarebbero messe nella disponibilità dei privati ma, si dice, potrebbero avere tra gli azionisti altri soggetti pubblici come Regioni, comuni etc. E se fossero Spa ci sarebbe ancora il motivo del Governo di portare avanti l’autonomia finanziaria e addirittura aumentarla? Non entro nel merito del rispetto o meno del Parlamento e in particolare oggi del Senato. Se un ministro riesce in tempi brevi a modificare un intero sistema vada avanti ma non deve certamente con un’idea, se solo di idea si tratta, bloccare invece un iter che prosegue in Commissione.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 − due =