Autotrasportatore perde il lavoro e tenta il suicidio nel vibonese

Proprio nella sera del giorno di Pasqua, domenica 22 aprile 2014, un autotrasportatore di 38 anni di Filadelfia, provincia di Vibo Valentia, ha tentato il suicidio dandosi fuoco all’interno della propria autovettura.

L’uomo, dopo che un parente che ha assistito alla scena ha dato l’allarme, è stato soccorso da alcuni familiari e portato in eliambulanza nell’ospedale di Lamezia Terme, per poi essere trasferito al Cardarelli di Napoli con ustioni sul 60% del corpo. Le sue condizioni sono molto gravi.

La motivazione sarebbe da ricondurre al fatto che l’uomo, sposato e padre di due figli, sarebbe, secondo i Carabinieri che hanno sentito la moglie ed i familiari, la perdita del lavoro avvenuta circa sei mesi fa. L’uomo lavorava come autista per una ditta di Agrigento che circa sei mesi fa si è vista costretta licenziare parte del personale.

L’episodio è stato riportato dalla Gazzetta del Sud.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 − otto =