Autotrasportatori perugini denunciati per contrabbando di gasolio

La Guardia di Finanza ha scoperto un traffico illecito di gasolio dalla Slovenia in Italia, con la conseguente evasione delle accise sul carburante.

A riferirlo è il giornaledellumbria.it secondo cui le Fiamme gialle hanno accertato che il contrabbando ha riguardato circa 85 mila litri di gasolio da autotrazione ed è stato scoperto durante un’ispezione a un mezzo commerciale in ingresso in Italia.

In questa operazione di controllo, infatti, i finanzieri hanno scoperto, oltre al serbatoio omologato, la presenza di un serbatoio supplementare con una pompa erogatrice occultata, sostanzialmente una vera e propria pompa di benzina “itinerante”.

Il mezzo è stato prontamente sequestrato insieme ai 1.200 litri di gasolio presenti nei serbatoi mentre il conducente del mezzo ed il titolare dell’azienda di autotrasporto con sede nella provincia di Perugia, sono stati denunciati per contrabbando e sottrazione del carburante al pagamento della relativa accisa.

La magistratura ha immediatamente disposto controlli e verifiche presso la sede dell’azienda incriminata che ha portato a perquisizioni e sequestri da parte della Guardia di Finanza che ha acquisito la documentazione utile ad accertare un avvenuto consumo in frode di 85mila litri di gasolio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 5 =