Autotrasporti Dolci Vincenzo green con 25 Iveco Stralis NP 460

Con una flotta di 28 veicoli totali, l’azienda inverte la rotta verso la sostenibilità e l’innovazione, sostituendo 25 mezzi diesel Euro6 con altrettanti IVECO Stralis Natural Power LNG 460cv

 

È di qualche giorno fa la consegna, presso la sede di Almè della ditta Autotrasporti Dolci Vincenzo, di 25 IVECO Stralis NP 460 alimentati a LNG, alla presenza dei titolari dell’azienda, Laura e Andrea Dolci, di Alessandro Oitana, Medum & Heavy Business Line Manager del mercato Italia IVECO e di Paolo Zanardi, titolare della Autoindustriale Bergamasca, la concessionaria di riferimento di zona.

L’azienda, che nei suoi 64 anni di attività ha saputo variare il proprio business a seconda delle richieste del territorio, gestendo così i cambiamenti di mercato avvenuti negli anni, è da sempre attenta a trovare soluzioni innovative per mantenere vivo il proprio business.

La propensione al cambiamento e la ricerca di innovazione, insieme alla volontà di compiere una scelta sostenibile, hanno spinto i due titolari, Laura e Andrea Dolci, a cambiare la maggior parte dei veicoli e mettere in strada una flotta green. Da qui la decisione di acquistare i 25 IVECO Stralis NP 460 e convertire quasi completamente la flotta al gas naturale liquefatto, diventando così il primo in Italia a sfiorare il 100% LNG.

Il cliente si è rivolto a IVECO per la sua lunga e pionieristica esperienza nel campo delle trazioni alternative e per le caratteristiche dei veicoli proposti dal brand, che rispondono a pieno all’esigenza della Autotrasporti Dolci Vincenzo di effettuare un trasporto sostenibile, che assicuri al contempo elevate prestazioni a un Costo Totale di Esercizio (TCO) estremamente competitivo.

Gli Stralis NP 460 a gas naturale sono infatti supportati da una tecnologia progettata per determinare una significativa riduzione sia dei consumi sia dell’azione inquinante – con un 90% in meno di NO2, il 99% in meno di PM e, qualora venga impiegato il biometano, il 95% in meno di CO2 rispetto alle equivalenti versioni diesel.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *