Bartolomeo Giachino (Forza Italia): Bene Renzi e Lupi sulla TAV

Riceviamo e pubblichiamo dal responsabile trasporti di Forza Italia, nonché ex sottosegretario alle infrastrutture e trasporti, Bartolomeo Giachino, una nota attraverso la quale egli plaude il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ed il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi, per il loro atteggiamento nei confronti della TAV Torino-Lione.

Riportiamo qui di seguito il testo integrale della nota.

L’accordo firmato oggi a Parigi fa fare un altro passo importante all’opera, la TAV, che più di altre rappresenta il sogno della rinascita economica del nostro Paese dopo gli anni della crescita dovuti alle manovre di Monti alla politica europea della austerità. Le reti europee di trasporto su rotaia che collegando i nostri porti all’Europa faranno del nostro Paese il punto di passaggio delle merci dal Mediterraneo all’Europa e dall’Europa manifatturiera all’Africa e al mercato mondiale.

L’economia mondiale che cresce genera due domande turismo e logistica, due motori di crescita destinati a crescere con l’economia globale.

Sulle infrastrutture come la Tav passeranno turismo e logistica, due settori ad alta intensità’ di lavoro che daranno al nostro Paese una spinta alla crescita almeno doppia a quella che il Ministro Padoan ha stimato possano dare le riforme fatte dai tre Governi non eletti.

Per Forza Italia questo è’ un giorno positivo per il Paese e per il grande impegno di Silvio Berlusconi che sia nel semestre europeo a guida italiana che negli anni 2010-2011 ha ottenuto con la delibera europea del 19.10.2011 che ben 4 dei 9 corridoi europei passino dall’Italia e incrociandosi nella pianura padana a Novara, Verona e Padova daranno vita alla più Grande Area logistica del Sud Europa.

Con la Tav PARIGI e la Francia che ogni anno attirano oltre 80 milioni di turisti stranieri saranno a 3 ore da Torino e a meno 4 da Milano. Così le altre Capitali europee. 

Turismo e Logistica sono per noi il nostro petrolio e saranno il combustibile della nostra crescita economica e occupazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + tre =