Bartolomeo Giachino: Governo difenda autotrasporto e riduca divieti

Riceviamo e pubblichiamo dal responsabile trasporti di Forza Italia, Bartolomeo Giachino, una nota inerente il dibattito interno al suo partito e l’auspicio che il Governo difenda il comparto dell’autotrasporto in ambito europeo e riduca i giorni di divieto di circolazione per i mezzi pesanti.

Qui di seguito, il testo integrale della nota.

Ricco dibattito nella sede di Forza Italia a Roma sulla sicurezza stradale, sulla situazione dei trasporti e sulla riduzione del costo del bollo, un tema sempre presente nelle proposte di Forza Italia. Nella scorsa legislatura negli anni del Governo Berlusconi da Sottosegretario ottenni la riduzione del 75% del costo del bollo per gli autotrasportatori che venne applicata per tre anni.

In questa legislatura l’on. Capezzone, eletto a Torino nella nostra lista, ha ripreso la proposta riservata ai veicoli a motore (zero bollo per tre anni per i nuovi veicoli a motore e cinque anni per i nuovi veicoli green).

Il voto della Commissione Finanze è un primo importante passo che deve essere sottolineato soprattutto nel momento in cui il nostro Paese, che dieci anni fa era il sesto produttore d’auto nel mondo, è sceso al 27° posto avendo perso per strada quasi 1 milione e mezzo di auto prodotte con le ricadute occupazionali dirette e indirette che conosciamo e relative conseguenze sui trasporti.

Nella politica industriale per il rilancio economico e occupazionale del nostro Paese l’industria dell’auto e dei mezzi pesanti dovrà essere oggetto di proposte innovative a partire dagli incentivi alle esportazioni (riduzione Irap per le aziende che aumentano le esportazioni…) e alla mobilità sostenibile nei centri urbani.

In questa politica non può essere trascurata la funzione del nostro autotrasporto messo in difficoltà da una concorrenza sleale troppe volte sottovalutata e che nel semestre europeo a guida italiana dovrebbe essere maggiormente sostenuto in Europa ricordando le omissioni di Prodi.

Da questo punto di vista, noi chiediamo al Ministro Lupi di rivedere il calendario dei “divieti di circolazione” dei mezzi pesanti perché abbiamo le condizioni di sicurezza stradale che consentono di ridurli di almeno il 10%.

Nell’incontro sono intervenuti Thomas Baumgartner presidente Anita, Paolo Uggè della Fai, Amedeo Genedani della Confartigianato, i rappresentanti dei riparatori, dei carrozzieri e del soccorso stradale e il Capogruppo di Forza Italia in Commissione Trasporti, l’on.Sandro Biasotti.

In ordine alla sicurezza stradale Forza Italia sollecita il Governo ad aumentare i controlli su strada.

Nella attesa che Palazzo Chigi dia una risposta chiara sull’omicidio stradale per F.I. occorre aumentare la presenza sulle strade della Polizia Stradale e dei Vigili Urbani.

Sulla riforma dei porti e sul Piano della Logistica di cui si parla nello “Sblocca Italia” Forza Italia chiede con forza che la riforma e il Piano debbono essere elaborati sentendo tutti gli operatori dei trasporti e della logistica e utilizzando il Piano approvato dalla Consulta dei trasporti e della logistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 1 =