Bella (AITRAS): Il protocollo del 28/11/2013 è ormai carta straccia

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato del presidente di AITRAS, Salvatore Bella, in merito alle conseguenze dell’ultima riunione tenutasi tra alcune associazioni di categoria dell’autotrasporto ed il Governo, nella giornata di martedì 13 maggio 2014.

Qui di seguito, il testo del comunicato.

Nella riunione del 13 maggio al Mit, nella quale non sono state invitate le associazioni siciliane, secondo quanto riferito da alcuni rappresentanti di associazioni presenti, è stato reso noto che, oltre ad avere sottratto altri 12 milioni di euro dai fondi destinati alla categoria, il Governo ha di fatto stravolto il protocollo del 28 novembre 2013, protocollo che è quindi ufficialmente carta straccia. Il noto leader di tutte le associazioni nazionali non ha battuto ciglio, barattando il protocollo con l’immediata erogazione dei fondi per i corsi di formazione rendicontati nel 2013. Una beffa per gli autotrasportatori che hanno creduto in quel protocollo e per il quale non sono scesi in strada a protestare con i colleghi nella protesta di dicembre. Non si ravvisa quindi più nessun motivo per tutti gli autotrasportatori per non aderire al fermo che siamo in procinto di proclamare. Chiediamo agli autotrasportatori di tutta Italia di essere uniti, di far fronte comune e mandare a casa chi fino ad oggi si arrogato il diritto di rappresentare l’intero mondo dell’autotrasporto con l’unica intenzione di svenderlo e fare solo ed esclusivamente l’interesse delle lobby.

Salvatore Bella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici + dodici =