L’Anas ha aperto oggi al traffico la variante alla Strada Statale 64 Porrettana nel tratto compreso fra le località Cà Dei Ladri (km 40,400) e Marano (km 45,814), nei comuni di Gaggio Montano, Castel di Casio e Grizzana Morandi, in provincia di Bologna. L’intervento costituisce il secondo stralcio dei lavori di ammodernamento della statale tra le località di Silla e Marano.

“L’intervento – ha affermato il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci – ha consentito l’innalzamento degli standard di sicurezza di un’arteria strategica che attraversa un territorio soggetto a frequenti movimenti franosi e fenomeni di dissesto idrogeologico. Il nuovo tracciato, per un investimento complessivo di circa 66,5 milioni di euro, è completamente ammodernato e comprende importanti opere di sostegno dei versanti, al fine di garantire la transitabilità in piena sicurezza per gli utenti”.

Il nuovo tratto è lungo 5,2 km ed è composto da due corsie, una per senso di marcia, da 3,75 metri, oltre a banchine laterali di 1,5 metri, per una larghezza complessiva della piattaforma stradale pari a 10,5 metri.

Il tracciato comprende sei viadotti di lunghezza complessiva pari a oltre 2,5 km, tra i quali il viadotto “Reno 5”, a 16 campate per 725 metri totali, il viadotto “Reno 6” a 11 campate per 690 metri e il viadotto “Reno 2” a 13 campate per 630 metri di lunghezza. Sono stati inoltre realizzati due svincoli (Grizzana e Marano), due gallerie artificiali per 420 metri totali e il prolungamento per circa 90 metri di un tunnel ferroviario che consente il superamento della linea ferroviaria Bologna-Pistoia. Per rendere funzionale il tratto è stata inoltre anticipata, a inizio lotto, l’apertura di un terzo svincolo, presso Ca’ dei Ladri, la cui realizzazione era prevista nell’ambito dei lavori dell’attiguo primo stralcio (Silla-Cà dei Ladri) il cui completamento è previsto entro l’anno in corso.

c.s.

Ratings & Reviews

No reviews yet. Be the first to write one!

Write a Review