Bonanno srl con Iveco Trakker per coltivazione in cava di Cislago per Holcim

I due veicoli, consegnati da Iveco direttamente nella cava dove svolgeranno la loro attività prevalente, presentano le dotazioni tecnologiche studiate dal brand espressamente per garantire
robustezza, affidabilità, i più alti standard qualitativi e un costo totale di esercizio competitivo, oltre a un equipaggiamento aggiuntivo, brevettato dall’allestitore Cantoni per rispondere in modo efficace e performante alle nuove normative in materia di sicurezza.
Si è svolta nella mattinata di sabato 18 gennaio la consegna di due Iveco Trakker a Bonanno srl, azienda con più di 40
anni di esperienza, che da oltre un decennio lavora nella coltivazione delle cave per il gruppo Holcim Aggregati Calcestruzzi Srl, leader mondiale nella produzione di calcestruzzo. Per gestire al meglio le attività in cava, Bonanno srl ha scelto la robustezza e l’affidabilità dei Trakker prodotti da Iveco, che vanno a implementare una flotta di 15 mezzi, tra autocarri e macchine destinate al movimento terra.

I veicoli sono progettati per lavorare su tutti i tipi di terreno – dalle strade in terra battuta al fuoristrada estremo – in condizioni di massimo comfort, sicurezza e produttività, grazie a un telaio ad alto limite di snervamento, cambi rivoluzionari, i più avanzati sistemi di controllo e sicurezza per il lavoro fuori strada, come l’off road mode, che consente il disinserimento dell’ABS a velocità inferiori ai 15 Km/h, per affrontare i percorsi dissestati, ripidi e con scarsa aderenza tipici della cava. I due Trakker oggetto della consegna sono equipaggiati con un particolare sistema di antiribaltamento e antischiacciamento, brevettato dall’allestitore Cantoni per rispondere efficacemente alle nuove normative in materia di sicurezza, che richiedono che le macchine semoventi a rischio di ribaltamento o rovesciamento laterale siano munite di una struttura di protezione appropriata.

La struttura «DEFENDER» installata dal carrozziere si fissa al controtelaio del veicolo e non richiede interventi sulla cabina, che anzi può essere facilmente liberata tramite una pompa idraulica e fatta ruotare in caso di necessità. Studiata per proteggere l’abitacolo, deformandosi senza urtare il conducente in caso di caduta di oggetti dall’alto, va a implementare i sistemi di sicurezza già previsti da Iveco per assicurare l’esercizio delle attività nella cava e la movimentazione dei materiali nelle condizioni ottimali.
Il cliente è stato affiancato nella sua scelta dalla concessionaria di riferimento, la Milano Industrial, realtà dinamica che si occupa della vendita e dell’assistenza nel mondo truck, dei veicoli commerciali
e industriali, appartenente al gruppo Lombardia Truck per Iveco, che supporta i clienti con 18.500 mq di showroom e officina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *