Brasile, continuano le proteste contro il sistema trasporti

in Copertina/Estero

Sono iniziate lo scorso mese di giugno a causa del caro biglietti, della corruzione dilagante e del cattivo uso delle risorse dello Stato e, seppur con una minore portata, continuano in Brasile le proteste contro il sistema dei trasporti.

Sono circa un migliaio le persone che hanno aderito ad una mobilitazione a San Paolo, promossa dal Movimento per i trasporti gratis. I manifestanti chiedono le dimissioni del governatore Geraldo Alkmin ma non si tratta dell’unica richiesta.

Secondo quanto riportato da Euronews, uno dei manifestanti ha dichiarato: “Il problema è strutturale e non di questo o quel governo. Non servirà far cadere i politici se non cambiamo il modo in cui funziona il sistema. Per questo stiamo sfidando il sistema dei trasporti e gli interessi commerciali. Stiamo sfidando i vertici del sistema di trasporto, non vogliamo le dimissioni del governo”.

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

*

Ultimi articoli di Copertina"