In Brasile lo sciopero dei camionisti fa chiudere 167 fabbriche alimentari

Lo sciopero dei camionisti in Brasile ha provocato la chiusura di 167 fabbriche di alimenti a base di proteina animale. È quanto riporta oggi (martedì 29 maggio) l’Associazione brasiliana di proteina animale (Abpa), che ha spiegato come il blocco provocato dai camionisti stia provocando problemi sia a giganti del settore alimentare come Jbs o Brf, sia a piccoli produttori.

Le esportazioni – secondo quanto riferisce l’Agenzia Nova – che non sono state realizzate in questi otto giorni di sciopero superano i 350 milioni di dollari. Mentre le perdite del settore commerciale, con i supermercati che non ricevono merci da vendere, superano l’1,3 miliardi di reais (circa 350 milioni di euro). L’Abpa ha spiegato che anche se si dovesse arrivare ad un accordo con i camionisti, ci vorranno circa due mesi prima che la distribuzione dei prodotti sia normalizzata nel paese.
(fotografia tratta da tgcom)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *