Camanzi: Su regolazione trasporti, sbagliato tornare indietro

“I compiti del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sono contigui a quelli di regolazione di mercato affidati a due Autorità indipendenti come l’Autorità nazionale anticorruzione e l’Autorità di regolazione dei trasporti. Auguriamo buon lavoro al ministro Delrio che apprezziamo anche per la lunga esperienza nel campo dell’ammministrazione attiva e pensiamo che il criterio della rotazione dei dirigenti al vertice del ministero sia una scelta di buona amministrazione. Al tempo stesso pensiamo che vadano riconfermate le attuali competenze di regolazione economica ex ante dell’Autorità dei trasporti”.

Lo ha dichiarato al Sole 24 Ore, Andrea Camanzi, presidente dell’Autorità di regolazione dei trasporti sulla possibilità di riorganizzazione delle competenze nell’ambito delle infrastrutture e dei trasporti di cui si discute in seguito alla nomina di Graziano Delrio al Ministero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 16 =