Camionista, mestiere a rischio obesità

Uno studio del Center For Disease Control and Prevention (CDC), che ha esaminato 37.626 lavoratori americani dal 2003 al 2009, rivela che quello del camionista, insieme a quello dell’impiegato pubblico, è il mestiere a maggior rischio obesità.

Secondo la ricerca i soggetti meno a rischio sono infermieri, lavoratori nel settore alimentare, ingegneri, avvocati, scienziati e dottori. Le variabili tenute in considerazione sono molte, quali  demografia, livello di attività fisica svolta durante il lavoro, consumo di frutta e verdura da parte dei lavoratori, tempo libero e attività fisica, fino al controllo diretto sulle sigarette. 

In sostanza chi svolge lavori di fatica, stando in piedi e muovendosi molte ore al giorno, consumando molta frutta e verdura, è meno soggetto a sviluppare malattie cardiovascolari, diabete e problemi legati all’ingrassamento.

Lo studio, tuttavia, precisa come il proprio mestiere sia soltanto uno dei fattori che può contribuire a rendere obesa una persona. Vanno anche considerati l’ereditarietà, il metabolismo, le malattie e tanto altro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 − 2 =