Archivi categoria: Associazioni – Enti – Istituzioni

Grandi opere, Tarlazzi (Uiltrasporti): “Governo non torni indietro!”

“E’ corretto fare analisi costi/benefici sulle grandi opere infrastrutturali, ma sarebbe anche fondamentale dare continuità a quanto già programmato, senza ricominciare daccapo ogni volta che cambia un Governo”. Ad affermarlo il Segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi, che prosegue: “Fermare o cambiare programmi già avviati, equivale a perdere credibilità, incidendo negativamente sulla programmazione degli investimenti delle imprese e quindi sulla capacità di crescita complessiva del Paese.

“In Italia – prosegue il Segretario generale – abbiamo bisogno urgente di recuperare il gap con il resto dell’Europa. Opere come il Terzo Valico o la Torino-Lione rispondono ad analisi macroeconomiche di sistema, che vanno al di là dei costi/benefici di una singola opera, rispondendo a logiche di interesse economico, sociale e di prospettiva di tutto il Paese.

“C’è bisogno di integrazione con il resto d’Europa e con i paesi del Nord Africa, mediante connessioni materiali ed immateriali, che fungano da sostegno della nostra industria manifatturiera, del turismo e della vocazione geografica di cerniera dei traffici terrestri oltre che marittimi, da Sud a Nord, intercettando i carichi marittimi Est-Ovest. Per questo motivo è improcrastinabile la realizzazione delle grandi opere infrastrutturali già programmate, da cui dipenderà il rilancio del Paese, a cominciare da quello del Mezzogiorno.

“Attualmente dai valichi alpini transitano 216 milioni di tonnellate di merce, di cui 50 milioni di scambio commerciale con la Francia, realizzato per il 92% via gomma, con esternalità molto alte e a discapito della sicurezza della circolazione. Il forte congestionamento del traffico stradale pesante abbassa la produttività, aumenta i costi delle filiere e abbassa la competitività complessiva del Paese.

“Bisogna interconnettere nodi logistici, porti, interporti ed aeroporti e aumentare la loro accessibilità – conclude Tarlazzi – sviluppando un sistema ferroviario efficace, senza pregiudizi ideologici, che dovrebbero essere del tutto estranei a chi governa il Paese, quando si amministra nell’interesse del bene comune. Ne ha bisogno l’economia, ma soprattutto ne ha bisogno il Paese, per sviluppare un trend strutturale di crescita sociale ed occupazionale”.

A19 chiusa ai mezzi pesanti: associazioni riunite in Regione

Si è tenuta  nella giornata di ieri (mercoledì 7 novembre) presso l’Assessorato regionale infrastrutture e trasporti la riunione con i dirigenti dell’Anas e le Associazioni di categoria in merito alla chiusura della A19 per gli automezzi di 32 tonnellate a pieno carico. Continua la lettura di A19 chiusa ai mezzi pesanti: associazioni riunite in Regione

Conftrasporto su Decreto Genova: “Inserire interporti di Torino e Novara in zona logistica semplificata”

“Decreto Genova: gli interporti di Torino e Novara vanno inseriti nella Zls (Zona Logistica Semplificata)”. A chiederlo è il vicepresidente di Confcommercio e Conftrasporto Paolo Uggè. Continua la lettura di Conftrasporto su Decreto Genova: “Inserire interporti di Torino e Novara in zona logistica semplificata”

Conftrasporto: “Bene le misure per l’autotrasporto annunciate dal ministro Toninelli”

Conftrasporto definisce apprezzabili e orientate nella giusta direzione le intenzioni comunicate alle agenzie di stampa sui temi dell’autotrasporto. “La decisione di rimpinguare i fondi per le spese non documentate, nel rispetto di quanto sottoscritto a luglio con Unatras, va certamente nella linea giusta”, afferma il vicepresidente di Confcommercio e di Conftrasporto Paolo Uggè. Continua la lettura di Conftrasporto: “Bene le misure per l’autotrasporto annunciate dal ministro Toninelli”

“Imprese di autotrasporto e logistica sempre più interessate al trasporto aereo di merci”

Una delegazione ANITA ha nei giorni scorsi visitato i magazzini e gli impianti della Cargo City di Malpensa: l’interesse delle imprese di autotrasporto e logistica per il cargo aereo e per gli aeroporti italiani continua a crescere nell’ottica di un’intermodalità sempre più efficiente. Continua la lettura di “Imprese di autotrasporto e logistica sempre più interessate al trasporto aereo di merci”

Costo del gasolio: l’allarme degli autotrasportatori marchigiani

900 euro all’anno di maggiori costi per il gasolio da autotrazione: è quello che devono sborsare gli oltre 3 mila autotrasportatori marchigiani che lavorano su linee nazionali a causa dell’aumento di 0,026 euro al litro in poco più di quattro mesi. Più contenuta la spesa per i restanti 600 autotrasportatori che si limitano a effettuare viaggi all’interno della regione. Continua la lettura di Costo del gasolio: l’allarme degli autotrasportatori marchigiani

UNATRAS: il resoconto dell’incontro con il Governo

Scrive Unatras sul recente incontro con il Governo nella persona del vice-ministro delle infrastrutture e dei trasporti Edoardo Rixi.

“Il 2 Ottobre si è svolto l’incontro con il Vice-Ministro dei trasporti Edoardo Rixi per proseguire il confronto con il Governo sulle principali tematiche rivendicate dal settore. Continua la lettura di UNATRAS: il resoconto dell’incontro con il Governo

Autotrasporto merci, Diamante (Fit-Cisl): Non si può risparmiare sulla sicurezza

“È positivo che il ponte di Bologna, seguito dell’incidente del 6 agosto scorso in cui un camion che trasportava materiale infiammabile è esploso causando un morto e decine di feriti, è stato ripristinato in soli 53 giorni, un vero record. Auspichiamo la stessa celerità nella ricostruzione del ponte di Genova, tenuto conto delle dovute proporzioni.  Quanto alle cause che hanno determinato l’incidente di Bologna, constatiamo come l’attenzione sull’autotrasporto di merci pericolose è giustamente aumentata. Ma non basta: occorre aprire una discussione che sposti l’attenzione maggiormente sulla sicurezza”, così dichiara Maurizio Diamante, Segretario nazionale della Fit-Cisl. Continua la lettura di Autotrasporto merci, Diamante (Fit-Cisl): Non si può risparmiare sulla sicurezza

ANITA sul corridoio del Brennero: scelte politiche su dati statistici certificati

All’incontro di mercoledì 26 settembre nella sede dell’Autobrennero tra i vertici della Società autostradale e le rappresentanze delle Associazioni dell’autotrasporto è emerso che l’aumento del traffico pesante sulla A22 nei primi 5 mesi di quest’anno – rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – è cresciuto del 6,92%, e non del 14% come invece ha dichiarato il presidente del Tirolo Plattner. Continua la lettura di ANITA sul corridoio del Brennero: scelte politiche su dati statistici certificati