Archivi categoria: Associazioni – Enti – Istituzioni

Uiltrasporti in piazza a Torino con la manifestazione Si Tav

“La valutazione costi-benefici non è un conto aritmetico, ma deve tener conto delle esigenze del Paese che sono innanzitutto di sostenibilità ambientale del sistema dei trasporti e di collegamento con il resto dell’Europa”. A dichiararlo Claudio Tarlazzi, Segretario generale della Uiltrasporti, che sabato 12 gennaio sarà in piazza a Torino per sostenere con il Si Tav, il proseguimento dell’opera infrastrutturale ferroviaria Torino-Lione. Continua la lettura di Uiltrasporti in piazza a Torino con la manifestazione Si Tav

FAI-Conftrasporto su Legge di Bilancio: “Buoni segnali per l’autotrasporto”

“La legge di bilancio 2019 risponde, almeno in parte, alle richieste di FAI-Conftrasporto. Tra i risultati raggiunti, il rimborso integrale delle accise, misura indispensabile per la competitività delle imprese di autotrasporto italiane”. A dirlo è Andrea Manfron, segretario generale della Fai, la Federazione degli autotrasportatori italiani che fa capo a Conftrasporto-Confcommercio. Continua la lettura di FAI-Conftrasporto su Legge di Bilancio: “Buoni segnali per l’autotrasporto”

Camionista cadavere nel Tir, Diamante (Fit-Cisl): ennesima morte bianca

“Il decesso del camionista polacco è l’ennesima morte bianca, dovuta in questo caso alle condizioni inumane in cui sono costretti questi lavoratori”, così dichiara Maurizio Diamante, Segretario nazionale della Fit-Cisl, in merito al camionista polacco 50enne trovato morto nel suo mezzo a Termoli, presumibilmente, a causa delle esalazioni del fornello da campo che usava per cucinare. Continua la lettura di Camionista cadavere nel Tir, Diamante (Fit-Cisl): ennesima morte bianca

Camionista cadavere nel Tir, Diamante (Fit-Cisl): ennesima morte bianca

“Il decesso del camionista polacco è l’ennesima morte bianca, dovuta in questo caso alle condizioni inumane in cui sono costretti questi lavoratori”, così dichiara Maurizio Diamante, Segretario nazionale della Fit-Cisl, in merito al camionista polacco 50enne trovato morto nel suo mezzo a Termoli, presumibilmente, a causa delle esalazioni del fornello da campo che usava per cucinare. Continua la lettura di Camionista cadavere nel Tir, Diamante (Fit-Cisl): ennesima morte bianca

Palenzona (Conftrasporto): “Bene Toninelli su Terzo Valico”

Terzo Valico: il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Fabrizio Palenzona apprezza la scelta del ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Danilo Toninelli di proseguire con i lavori, e ipotizza per il futuro Commissario straordinario un mandato più esteso. Continua la lettura di Palenzona (Conftrasporto): “Bene Toninelli su Terzo Valico”

Federlogistica-Fedagromercati: alleanza per rivoluzionare la logistica agroalimentare

Tracciare progetti di filiera, esplorare nuove rotte commerciali, promuovere progetti condivisi per crescere insieme. All’orizzonte c’è la nascita di un nuovo Piano Mercati 2.0 che valorizzerà il ruolo della logistica nel commercio ortofrutticolo all’ingrosso. Sono questi gli obiettivi dell’accordo siglato oggi nella sede di Confcommercio Imprese per l’Italia tra Federlogistica-Conftrasporto e Fedagromercati-Confcommercio.

 

Continua la lettura di Federlogistica-Fedagromercati: alleanza per rivoluzionare la logistica agroalimentare

UE, regole uguali per tutti nell’autotrasporto: Conftrasporto soddisfatta

“Non si può disconoscere come l’azione del ministro Toninelli in sede comunitaria abbia ottenuto  risultati che vanno nella giusta direzione”. Lo dice il vicepresidente di Confcommercio e di Conftrasporto Paolo Uggè. Il tema centrale è l’accordo siglato la notte scorsa tra i 28 Paesi dell’Unione Europea per dare a tutte le imprese che operano nel trasporto su gomma le stesse regole. Continua la lettura di UE, regole uguali per tutti nell’autotrasporto: Conftrasporto soddisfatta

Conftrasporto su protesta autisti aziende di noleggio con conducente: sono 200mila in Italia

Si parla di 10mila manifestanti. Arriveranno domani a Roma per protestare contro un decreto che rischia di spazzare via un’intera fascia di imprese e lavoratori. Sono gli Ncc, gli autisti delle aziende di noleggio con conducente: 80mila realtà imprenditoriali per oltre 200mila lavoratori. Chiedono la proroga dell’entrata in vigore di un decreto che definiscono letale e l’avvio di una riforma del settore attesa da almeno un decennio. Continua la lettura di Conftrasporto su protesta autisti aziende di noleggio con conducente: sono 200mila in Italia

Proclamato il fermo dell’autotrasporto in Sicilia

Scrive Salvatore Bella a nome di AITRAS ed altre associazioni di autotrasporto siciliane:

“La gravissima situazione di degrado nella quale si trova buona parte della rete autostradale siciliana sta causando ingenti danni alle Imprese di autotrasporto su gomma e di conseguenza le sta mettendo in seria difficoltà sia sul piano della sicurezza stradale che su quello della puntualità e dell’efficienza dei servizi. Continua la lettura di Proclamato il fermo dell’autotrasporto in Sicilia

Grandi opere, Tarlazzi (Uiltrasporti): “Governo non torni indietro!”

“E’ corretto fare analisi costi/benefici sulle grandi opere infrastrutturali, ma sarebbe anche fondamentale dare continuità a quanto già programmato, senza ricominciare daccapo ogni volta che cambia un Governo”. Ad affermarlo il Segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi, che prosegue: “Fermare o cambiare programmi già avviati, equivale a perdere credibilità, incidendo negativamente sulla programmazione degli investimenti delle imprese e quindi sulla capacità di crescita complessiva del Paese.

“In Italia – prosegue il Segretario generale – abbiamo bisogno urgente di recuperare il gap con il resto dell’Europa. Opere come il Terzo Valico o la Torino-Lione rispondono ad analisi macroeconomiche di sistema, che vanno al di là dei costi/benefici di una singola opera, rispondendo a logiche di interesse economico, sociale e di prospettiva di tutto il Paese.

“C’è bisogno di integrazione con il resto d’Europa e con i paesi del Nord Africa, mediante connessioni materiali ed immateriali, che fungano da sostegno della nostra industria manifatturiera, del turismo e della vocazione geografica di cerniera dei traffici terrestri oltre che marittimi, da Sud a Nord, intercettando i carichi marittimi Est-Ovest. Per questo motivo è improcrastinabile la realizzazione delle grandi opere infrastrutturali già programmate, da cui dipenderà il rilancio del Paese, a cominciare da quello del Mezzogiorno.

“Attualmente dai valichi alpini transitano 216 milioni di tonnellate di merce, di cui 50 milioni di scambio commerciale con la Francia, realizzato per il 92% via gomma, con esternalità molto alte e a discapito della sicurezza della circolazione. Il forte congestionamento del traffico stradale pesante abbassa la produttività, aumenta i costi delle filiere e abbassa la competitività complessiva del Paese.

“Bisogna interconnettere nodi logistici, porti, interporti ed aeroporti e aumentare la loro accessibilità – conclude Tarlazzi – sviluppando un sistema ferroviario efficace, senza pregiudizi ideologici, che dovrebbero essere del tutto estranei a chi governa il Paese, quando si amministra nell’interesse del bene comune. Ne ha bisogno l’economia, ma soprattutto ne ha bisogno il Paese, per sviluppare un trend strutturale di crescita sociale ed occupazionale”.