Category archive

Aziende

Strade, problemi strutturali: negate le autorizzazioni ai trasporti eccezionali

in Aziende
Le strade italiane sono sempre più danneggiate e questo è un fatto visibile a tutti ma attualmente il problema è ben più grave e riguarda la tenuta strutturale delle strade stesse, non solo il dissesto in cui versano. Si tratta purtroppo di un problema che interessa tutta la penisola, da nord a sud, e tocca sia le città più grandi che le autostrade principali, tra cui anche la lunga E45, che attraversa l’Europa. Il fenomeno della fragilità di strade e autostrade si ripercuote sia sugli automobilisti che sono soggetti a continui incidenti a causa delle buche e delle voragini stradali, sia sui lavoratori che percorrono quotidianamente le strade e le autostrade italiane per trasportare merci e carichi eccezionali. La categoria degli autotrasportatori è la più danneggiata dalla situazione odierna delle strade italiane: a causa delle condizioni negative della struttura stradale, è sempre più difficile ottenere i permessi e le autorizzazi oni necessarie per far circolare un veicolo pesante sulla rete stradale della penisola e diventa ancora più complicato quando si parla di trasporti eccezionali.
Sono diversi gli eventi negativi che testimoniano la situazione attuale, uno fra tutti il gravissimo incidente accaduto a Lecco il 28 ottobre 2016: in quel frangente crollò un cavalcavia sulla Strada Statale 36 mentre un mezzo pesante con un trasporto eccezionale stava transitando su di esso. Il ponte crollò per il peso del veicolo, che schiacciò due vetture, ma in tutto le auto coinvolte nella tragedia furono quattro. L’incidente causò anche la morte di una persona e cinque feriti. Da quel grave episodio, la concessione di autorizzazioni per trasporti eccezionali ha subito delle restrizioni importanti.
A dire la sua sull’argomento è la presidente dell’Associazione Nazionale Noleggi Autogru e Trasporti Eccezionali (A.N.N.A.) Daniela Dal Col, che ha sottolineato come dall’incidente del cavalcavia di Lecco siano venute a galla numerose gravi infrazioni, dove alla base c’era sempre la mancata manutenzione delle strade da parte degli enti competenti. La presidente Dal Col ha comunque sottolineato, che la rete viaria del nostro Paese non è così dissestata come affermano alcuni funzionari ma, ciò nonostante, è sempre difficile ottenere le autorizzazioni per i trasporti eccezionali. Questo perché nessuno vuole prendersi la responsabilità, di autorizzare un determinato percorso. Dal Col ha ribadito di non essere disposta ad accettare questa situazione, che arreca importanti danni alla categoria dei trasportatori.
L’incidente di Lecco ha però evidenziato che il problema principale è dell’infrastruttura stradale e non del manto, rendendo la situazione ancora più urgente.
Il referente del reparto commerciale e progettazione dell’azienda di trasporti eccezionali Tiroltrans, Michael Trocker, ha ribadito che un’azienda come Tiroltrans, per garantire trasporti puntuali al cliente, necessita di una perfetta programmazione. Quando però non vi sono percorsi alternativi a quelli che sono attualmente in cattive condizioni, il rischio che venga danneggiato l’intero settore commerciale è elevato.
Urge quindi una soluzione immediata ed è d’accordo con Michael Trocker anche la presidente dell’A.N.N.A. Dal Col, che aggiunge: “Il percorso viene variato, ove possibile, se ci sono infrastrutture che reggono il peso. Ma dove non ci sono? Oppure ci sono, ma il trasporto non viene autorizzato? Qui nasce il grande problema.” A questo punto viene da supporre, che la mancata concessione delle autorizzazioni per i trasporti eccezionali sia causata dall’intento dei funzionari nazionali , di sottrarsi a delle responsabilità, per paura che possa verificarsi un incidente come quello avvenuto a Lecco.
Una situazione che è a dir poco stagnante, perché se da una parte ci sono dei permessi negati per il timore che possa accadere un disastro, dall’altra non ci sono in corso delle soluzioni per ripristinare le infrastrutture: continuano ad essere insicure e non vengono controllate e mantenute regolarmente. Una situazione paradossale che sta paralizzando il settore dei trasporti eccezionali.
Si attende dunque una soluzione concreta dagli organi competenti e dalle istituzioni locali e nazionali, per evitare di mettere a rischio il futuro di aziende e trasportatori.
i.p.

Il 100° Iveco Stralis NP alla Marini Autotrasporti di Sesto Fiorentino

in Aziende

A meno di due anni dal lancio sul mercato Italia del nuovo Stralis NP 400 CV, il primo camion alimentato a gas naturale espressamente progettato per le applicazioni a lungo raggio, avvenuto nel giugno del 2016, lo scorso 25/05 IVECO ha consegnato il suo 1.000°Stralis NP venduto in Italia. Un traguardo importante, raggiunto grazie alla continua ricerca di nuove tecnologie nel campo della trazione alternativa, che da sempre caratterizza IVECO e che oggi gli permette di offrire ai clienti molteplici soluzioni per un trasporto sostenibile. Ciò fa del Brand un punto di riferimento a livello internazionale nella proposta di motorizzazioni a gas naturale, sia per il settore truck e veicoli commerciali, sia per quello del trasporto persone.

Leggi tutto

Autocarri usati: perché sono la soluzione migliore per chi vuole aprire una nuova attività

in Aziende

Non rinunciate alla qualità e risparmiate con gli autocarri usati

Un autocarro, comunemente conosciuto come camion, è un mezzo autonomo dotato di una propria motrice, destinato al trasporto di merci.

Nel caso in cui si avesse l’intenzione di aprire una nuova attività, nel commercio, nell’edilizia o in settori commerciali che ne richiedano l’utilizzo, l’acquisto di un autocarro usato è sicuramente da prendere in considerazione per limitare i costi di start up che sono da sempre i più difficili da sostenere. Leggi tutto

Uno Stralis Abarth Limited Edition per l’azienda di logistica Matricardi

in Aziende/Mezzi & Tecnica

Si è svolta sabato 12 maggio, presso la sede della società del cliente, la consegna di uno Stralis AS 440S57 TP ABARTH alla Matricardi, azienda di Montecosaro (MC), specializzata nell’offerta di servizi logistici di alto livello per il trasporto di carichi completi e groupage, alla presenza di Giuseppe e Ippolito Matricardi, rispettivamente Direttore Commerciale e Amministratore della società, Paolo Mancini, Direttore Operativo e, in rappresentanza di Iveco, Gianpiero Vitale, Heavy Line District Manager.

 

Leggi tutto

Scania P410CV con cabina medio profonda CP17 Low per Maxi Driver di Trento

in Aziende/Mezzi & Tecnica
  • maxi-driver-scania-2.jpg
  • maxi-driver-scania.jpg

“Da anni Scania è il nostro marchio di riferimento. Ne apprezziamo la qualità del prodotto, l’efficienza della rete di assistenza e non ultima la consulenza che la concessionaria Scania Commerciale ci fornisce”, così si esprime Marco Zanetello titolare di Maxi Driver assieme ai fratelli Ivano e Diego. Dopo un accurato lavoro di ristrutturazione di un impianto preesistente, l’azienda si è recentemente trasferita nella nuova sede a nord di Trento, una struttura moderna ed elegante che, oltre agli uffici ed agli spazi comuni per il personale viaggiante, ospita un magazzino di 2.400 mq. per lo stoccaggio della merce ed un piazzale esterno di 6.000 mq. Leggi tutto

Scania e Biobrent: un impianto di cogenerazione in alta quota

in Attualità/Aziende/Cronaca / Attualità/Mezzi & Tecnica

Giovanni e Paola Brentan, titolari di Biobrent, hanno organizzato una giornata di presentazione dell’impianto di cogenerazione, di proprietà della società Gardena Energy Srl/GMBH, insieme ad un gruppo di imprenditori altoatesini a Laion in Val Gardena. Ad affiancarli in questa giornata anche figure tecniche e commerciali di Italscania. L’impianto da 9 mesi fornisce l’energia termica necessaria per il funzionamento di 3 capannoni che ospitano diverse attività artigianali: un’azienda che produce sculture in legno, una galleria d’arte, un’azienda che costruisce impianti elettrici per i cannoni sparaneve, un’azienda che lavora il ferro, uno studio di architettura e un’azienda di software. Leggi tutto

Arcese sperimenta un innovativo rivestimento antiscivolo per i semirimorchi

in Aziende

Arcese è da sempre attenta alle novità e all’innovazione volte a modernizzare la propria flotta di mezzi per rispondere in modo sempre più efficiente alle richieste dei propri clienti e garantire un servizio di qualità. In quest’ottica, l’azienda ha recentemente iniziato a sperimentare su semirimorchi XLS intermodali in condizioni operative un innovativo coating antiscivolo applicato sul pavimento: Traffideck GO™, resina prodotta da Dow. Leggi tutto

I campioni italiani di Affini Service in finale mondiale Scania Top Team 2018

in Aziende/Mezzi & Tecnica

Il team di Affini Service è tra le migliori officine al mondo: a decretare questo risultato la semifinale europea, andata in scena lo scorso fine settimana a Trento. Il team italiano, al termine di una giornata di prove ha conquistato un prestigioso secondo posto e l’accesso alla finale mondiale che si terrà a dicembre a Södertälje in Svezia. Simona Sandrini, Omar Bernini, Marco Baiguini, Luca Migliori, Angelo Regna: sono questi i nomi dei ragazzi guidati da Stefano Affini e coordinati da Tiziano Bergamo che hanno compiuto la grande impresa. Leggi tutto

“Gli investimenti sul Tutor non hanno mai prodotto aumenti tariffe”

in Attualità/Aziende/Cronaca / Attualità

Autostrade per l’Italia precisa che la forte riduzione dell’incidentalità sulla propria rete, che ha consentito di raggiungere livelli di sicurezza all’avanguardia in Europa e cui ha contribuito l’introduzione del Tutor nel 2006, non ha mai determinato alcun incremento delle proprie tariffe. Leggi tutto

1 2 3 22