CNA-Fita annuncia tolleranza zero su caro gasolio e riduzione accise

Con un duro comunicato, l’associazione CNA-Fita, in merito alle sempre più insistenti voci di una diminuzione dei fondi per i rimborsi sul gasolio nel 2014, annuncia che l’autotrasporto non tollererebbe affatto tale decurtazione rispetto ad un rimborso che non riesce neppure a calmierare un prezzo alla pompa fuori mercato e con la tassazione tra le più alte nell’Unione europea.

CNA-Fita, attraverso il suo presidente Cinzia Franchini, richiede al Governo ed al ministro Lupi rassicurazioni in tal senso  ribadendo che “Il Governo deve capire che sul gasolio la categoria non può concedere alcunché e che se non si daranno rassicurazioni valide il fermo diventerà la naturale conclusione. Non si potrà dire che non l’avevamo detto e per questo lo ribadiamo con forza: sul gasolio e sul rimborso accise tolleranza zero. Su tutto il resto siamo disponibili al dialogo, fermo restando che anche sui fondi destinati alla categoria vi sono dei punti fermi come i rimborsi forfettari, quelli Inail e quelli del Sistema sanitario nazionale. Tutti fondi che arrivano alle imprese direttamente, senza filtri, e senza dover attendere anni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette + 7 =