CNA-Fita: Grande successo class action contro cartello illecito prezzi camion

L’adesione all’azione risarcitoria collettiva nei confronti del cartello delle case costruttrici di autocarri promossa da CNA-Fita è stata massiccia a livello nazionale, il primo gruppo di adesioni si è chiuso con un grande successo: hanno aderito circa 2.900 imprese a livello nazionale che chiedono il risarcimento in relazione all’acquisto di 13.671 autocarri per un valore che supera il miliardo di euro. 

In Lombardia hanno aderito 181 imprese per un totale di 1.089 mezzi interessati al primo gruppo dell’azione risarcitoria, e già altre si sono fatte avanti. Se dovessimo unire i veicoli che hanno aderito, questi ricoprirebbero una distanza come da Piazza Duomo a Milano  fino all’Autodromo di Monza.

In tutto il paese l’adesione ha riguardato 13.671 veicoli; una distanza, se uniti insieme, come da Milano a Bologna.
Sono interessati all’azione collettiva tutti coloro che hanno acquistato, preso in leasing o noleggiato a lungo termine un camion di medie o grandi dimensioni (oltre le 6 tonnellate), immatricolato tra il 1997 e il 2011, delle seguenti marche: DAF, Mercedes, Iveco, MAN, Volvo, Renault Truck e Scania.

Verificato che queste case produttrici di autocarri hanno fatto “cartello”, concordando ingiustamente un aumento dei prezzi ai danni dei loro clienti finali, CNA FITA si è resa promotrice di un’azione legale collettiva al fine di far risarcire tutti gli associati coinvolti. Il risarcimento richiesto si aggira intorno al 20% del prezzo del camion.

Si tratta per lo più di autotrasportatori, ma hanno aderito anche molte imprese che operano nell’ambito dell’edilizia e dell’impiantistica che nel periodo di vigenza del cartello, hanno acquistato gli autocarri.

L’azione collettiva per un valore complessivo di oltre 1 miliardo di euro, per la Lombardia 92 milioni di euro, potrebbe permettere ai ricorrenti di vedersi ritornare somme che vanno dal 6 al 12 % del valore richiesto senza aver speso nulla.

c.s.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − otto =