CNA-Fita: Lupi congeli aumento pedaggi autostradali

L’associazione CNA-Fita rivolge un appello al ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi, affinchè congeli immediatamente l’aumento dei pedaggi scattato lo scorso 1° gennaio.

Ciò, in conseguenza del fatto che l’Aiscat, secondo quanto riferisce l’associazione, sembra non voler sentire ragioni sul concedere sconti agli autotrasportatori.

CNA-Fita ricorda al Ministro – recita la nota dell’associazione – che nella fattispece l’autotrasporto sulle autostrade ci lavora e basta, ragion per cui i distinguo opposti da Aiscat sugli abbonamenti ai pendolari non avrebbero alcun senso. Come associazione attendiamo che in ogni sede, sia essa quella dei concessionari o quella ministeriale, venga fatta chiarezza sul come, sul quando e sul quanto debba essere fatto per rimborsare all’autotrasporto gli ultimi e intollerabili aumenti accordati dal Governo ai concessionari.”

La presidente di CNA-Fita, Cinzia Franchini dichiara: “Nell’attesa dell’ incontro già fissato con il Ministero per il prossimo 29 gennaio, come associazione, stiamo concordando sui territori alcune azioni di protesta nei confronti dell’atteggiamento di chiusura dei concessionari. Ci aspettiamo che anche Uggè, presidente di Unatras, coordini queste iniziative e per questo chiederemo una presidenza del coordinamento. Vista la ritrosia al dialogo di Aiscat e dei concessionari chiediamo al Ministro di congelare gli ultimi aumenti creando in questo modo i presupposti di interesse necessari ad affrontare il tema delle soluzioni da individuare in modo corretto, trasparente e sereno tra le parti”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + sei =