Dakar 2014, sabato 11 gennaio giornata di riposo

“Anche la speciale di ieri, proprio come quella del giorno prima, è stata una delle prove dove era più facile perdere qualcosa che guadagnare. Abbiamo avuto alcune battute d’arresto. Dopo 20 km abbiamo perso completamente il parabrezza e da quel momento abbiamo dovuto letteralmente ‘ mangiare’ polvere. Per i primi 120 km tutto è andato abbastanza bene e le cose non andavano troppo male fino a quando non siamo stati superati dalle Mini, dalla Buggy di Sainz e dalla Haval di Lavieille ” ha commentato così Gerard de Rooy all’arrivo della tappa di ieri .
La speciale di ieri ha portato i concorrenti con una breve tratto cronometrato di 156 chilometri da Tucuman a Salta per un giorno di meritato riposo. Con un terreno prevalentemente di ghiaia e di superficie rocciosa era prevedibile che, a meno di qualche problema tecnico, la classifica rimanesse invariata.
Al traguardo dopo 1 ora 52 minuti e 55 secondi l’olandese Peter Versluis ha conquistato il successo di tappa, precedendo di 1,11 minuti Karginov, che a sua volta si è piazzato davanti a Marcel van Vliet con un leggero vantaggio di 1,36 minuti.
Hans Stacey è stato l’ uomo più veloce del team Iveco, finendo in quinta posizione con un distacco di 2,47 minuti. È stato molto veloce nella prima parte della tappa e dopo 50 km di gara è transitato al WP2 addirittura in seconda posizione, a soli due secondi dal leader della tappa Nikolaev .
De Rooy si è “accontentato” del 7 ° posto, proprio davanti al Trakker Iveco di Pep Vila, che ha tagliato il traguardo 42 secondi più tardi. L’altro Trakker, guidato da Jo Adua, è giunto al traguardo al 15 ° posto, con un distacco di 12,18 minuti. Il Team De Rooy Iveco ha giocato in difesa ieri, con l’intenzione di mantenere le posizioni di classifica e di godere del giorno di riposo in qualità di leader della classifica generale. Adesso ai meccanici l’arduo compito di preparare i camion per la seconda parte del Rally Dakar 2014.
La classifica generale non presenta grandi cambiamenti. Gerard de Rooy con il suo Iveco Powerstar è ancora in testa, pur avendo ceduto qualche minuto a Karginov che lo sta inseguendo a 29:05 minuti . Il russo è seguito a sua volta dal compagno di squadra Nikolaev a 1:07:42 minuti dal leader De Rooy. Hans Stacey è davvero tornato tra i protagonisti della gara risalendo, con il suo Iveco Trakker, al 4 posto, a 1:19:44 ore dal capitano della squadra di Iveco .

Adesso è il momento di rimettere i veicoli in perfette condizioni per affrontare la seconda parte del rally che, secondo l’organizzazione, non è assolutamente da sottovalutare .
Le squadre ora soggiorneranno per tre notti al bivacco a Salta, poichè dopo il giorno di riposo, i camion affronteranno una tappa con partenza e arrivo nuovamente al parco assistenza di Salta.

Classifica della 6^ tappa

1. PIETER VERSLUIS MAN 1h52m55s
2. ANDREY KARGINOV KAMAZ +00:01:11
3. MARCEL VAN VLIET MAN +00:01:36
4. EDUARD NIKOLAEV KAMAZ +00:02:07
5. HANS STACEY IVECO +00:02:47
6. ANTON SHIBALOV KAMAZ +00:03:09
7. GERARD DE ROOY IVECO +00:04:06
8. PEP VILA ROCA IVECO +00:04:48
9. ALES LOPRAIS TATRA +00:04:52
10. DMITRY SOTNIKOV KAMAZ +00:06:42

Classifica generale

1. GERARD DE ROOY IVECO 23h14m27s
2. ANDREY KARGINOV KAMAZ 23h43m32s
3. EDUARD NIKOLAEV KAMAZ 24h22m09s
4. HANS STACEY IVECO 24h34m11s
5. DMITRY SOTNIKOV KAMAZ 24h37m02s
6. ANTON SHIBALOV KAMAZ 24h51m02s
7. ALES LOPRAIS TATRA 24h54m20s
8. PEP VILA ROCA IVECO 25h06m01s
9. MARCEL VAN VLIET MAN 25h12m25s
10. RENE KUIPERS MAN 25h30m32s
12 JO ADUA IVECO 27h.44m27s

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + quattordici =