Dorme in auto per due mesi, autotrasportatore sventa furto di gasolio

L’edizione di Pavia del quotidiano “Il Giorno” ci racconta la storia di Alessandro Rossi, autotrasportatore di 55 anni, che nella notte tra domenica 18 e lunedì 19 maggio 2014 è riuscito a cogliere in flagrante i ladri che, quasi a cadenza settimanale, gli rubavano il gasolio svuotando il serbatoio del suo camion.

Ha dormito per due mesi in auto, Alessandro Rossi, per poter prendere quei ladri che, come racconta lo stesso Rossi a Il Giorno, da dicembre gli hanno svuotato il camion 9 volte, l’ultima il 29 marzo. “Da allora – dice Rossi – dato che già non dormivo più, mi sono messo a passare la notte in auto col mio cane, nascosto in una boscaglia di robinie per prenderli sul fatto”.

Secondo quanto riporta Il Giorno, attorno all’una e mezza della notte notte tra domenica e lunedì scorsi, acquattato nella macchina, ha visto due auto in azione, un’utilitaria e una station wagon. “L’utilitaria si è appostata vicino alle scuole — dice Rossi — mentre gli altri scaricavano le taniche vuote vicino al mio camion. In mezz’ora ne hanno riempite poco meno di 18 da 30 litri poi hanno chiamato l’altro per caricare e se ne sono andati, fermandosi a un isolato”.

Rossi ha immediatamente chiamato il 112 ed è personalmente intervenuto, mettendo in fuga il ladro dell’utilitaria e inseguendolo in auto. “Era sui 20 anni, alto e snello, con una felpa col cappuccio. L’ho seguito fino all’arrivo dei Carabinieri, poi ho lasciato fare a loro. Meglio per lui che non l’abbia preso. Mi hanno esasperato. Non sanno che problemi creano in una famiglia. Per questo mi sono deciso a reagire. Evidentemente non si aspettavano che fossi così tenace nel sorvegliare il camion. Ma io con quello ci lavoro e ogni pieno di gasolio sono 1000 euro. Ho fatto il conto che in 10 anni mi hanno rubato 5 mila litri di gasolio di cui 3 mila proprio in questi ultimi mesi. Non si può più andare avanti così”. 

I Carabinieri di Bereguardo non sono riusciti ad acciuffare il malvivente ma hanno recuperato e sequestrato l’auto, intestata a un’extracomunitaria residente nel Bergamasco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + 2 =