Sacile (PN): Via Ronche, duello sui tir Il comitato contro Ceraolo

Avatar utente
Lupus
Forum Admin
Forum Admin
Messaggi: 2838
Iscritto il: giovedì 1 gennaio 1970, 0:00
Contatta:

Sacile (PN): Via Ronche, duello sui tir Il comitato contro Ceraolo

Messaggioda Lupus » giovedì 24 dicembre 2015, 8:47

Sacile (PN): Via Ronche, duello sui tir Il comitato contro Ceraolo

Sacile, il sindaco: non c’è l’emergenza-traffico. Gli abitanti: i vigili hanno numeri sbagliati. Scintille all’assemblea di quartiere: il leader della protesta ha abbandonato l’aula


Immagine

SACILE. «Non c’è emergenza traffico in via Ronche: flusso di 958 veicoli in quattro giorni». Il sindaco Roberto Ceraolo ha presentato la diagnosi della polizia municipale ai residenti di San Michele-Cornadella.
La reazione del comitato No-Tir di Ronche è arrivata dopo 60 secondi. «Non è vero – ha tuonato Tiziano Zilli portavoce del comitato –: gli agenti hanno cominciato le rilevazioni dalle 9 di mattina e ci sono camion in strada alle 5».
Testa a testa sui flussi di veicoli a Ronche e serata con fuochi d’artificio a San Michele: Zilli ha abbandonato per protesta l’assemblea. In coda un altro duetto: quello tra Giuseppe Serratore e la consigliera comunale Marina Pizzol sullo stato delle acque “fantasma” in un fosso a San Michele.
La buona notizia? “Risorse della Regione Fvg al “social housing” a Sacile – ha anticipato il primo cittadino Ceraolo –: potrebbe essere riattata l’ex elementare di San Michele per fare una sede alla farmacia comunale del quartiere”.
Via Ronche. «Dati sbagliati sul volume di traffico pesante a Ronche». Il comitato No Tir ha contestato il monitoraggio.
«Il censimento del Comune di Caneva ha contato 564 mezzi al giorno – hanno detto Tiziano Zilli, Rita Toè, Benito Polese, che hanno altri dati per via Ronche –. In quattro giorni la polizia municipale di Sacile ne ha contati 958? Si sono sbagliati».
L’appello al primo cittadino è stato sulla deviazione dei Tir. «Sindaco, tuteli la salute pubblica – l’appello dei residenti –. Ronche è una camera a gas».
Ma per il sindaco a Ronche non c’è emergenza di traffico pesante. «I numeri sono oggettivi. La Provincia e la Regione non hanno inserito nel piano delle opere un intervento viario alternativo: il progetto ventilato nel 2014 prevede un costo di 20 milioni di euro».
Ma i residenti non mollano. «Che cosa vuole dire emergenza? – hanno incalzato –. La nostra vita è diventata un inferno con 65 camion ogni ora».
La strada ha un esubero di traffico o no? «Il problema è anche quello dei tombini: creano “l’effetto boato” quando passano i camion – hanno segnalato Benito Polese e Zilli –. Chiedo al sindaco di emanare un’ordinanza che vieti il passaggio dei Tir in via Ronche».
Da scuola a farmacia. La Regione Fvg investe nell’“housing sociale” a Sacile: oltre 600 mila euro previsti per 34 alloggi ad affitto calmierato.
«Saranno le case future di chi non è ricco ma non rientra nei parametri delle case Ater – ha spiegato Ceraolo –. Il piano regionale varato aprirà i cantieri (anche di riatto) con quote pari a 8 milioni destinati a un fondo di investimento immobiliare gestito da Finint (finanziaria internazionale investment)».
Regione, Finint e l’aiuto di Cassa depositi e prestiti, hanno l’effetto moltiplicatore di 56 milioni di euro e consente di realizzare complessivamente anche 34 alloggi a Sacile che, all’80% dei casi, saranno affittati. «Si tratta prevalentemente di ristrutturazioni – ha indicato il primo cittadino di Sacile – e non di nuovo consumo del suolo».
L’idea messa in campo dal Comune: il riatto dell’ex scuola di San Michele che è in stato di degrado da anni. Con il fondo “HS Fvg”, promosso dal Consorzio housing sociale Fvg e gestito da Finint investments sgr la farmacia comunale potrebbe traslocare nelle aule a San Michele



Torna a “Friuli Venezia Giulia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite