Polstrada denuncia 22 società di autotrasporti in Sicilia

Avatar utente
Lupus
Forum Admin
Forum Admin
Messaggi: 2838
Iscritto il: giovedì 1 gennaio 1970, 0:00
Contatta:

Polstrada denuncia 22 società di autotrasporti in Sicilia

Messaggioda Lupus » giovedì 3 dicembre 2015, 15:47

La merce deteriorabile viaggiava su tir non a norma, i certificati erano falsi: la Polstrada denuncia 22 società di autotrasporti in Sicilia tra cui anche nell’area iblea

Immagine

Documenti falsi che attestavano finte revisioni dei furgoni termici destinati al trasporto di derrate alimentari fresche. Con grande rischio per la salute pubblica. Trenta le denunce della Polstrada in tutta la Sicilia riguardanti 22 società di autotrasporti e 44 mezzi sequestrati. I dati dell’operazione “Ghost Frost”, sono stati illustrati oggi in conferenza stampa.

In particolare, tutti i mezzi frigo devono essere in regola con la revisione della furgonatura isotermica, secondo le regole Atp* (Accord Transport Perissable, “Accordi sui trasporti internazionali delle derrate deteriorabili ). Detto tipo di revisione, molto complessa, richiede che il mezzo rimanga fermo diversi giorni, presso centri autorizzati, al fine di verificare la tenuta termica, ad un costo che varia da 1.000,00 alle 2.000,00 euro.

La falsa documentazione presentata dai titolari delle società indagate alle Motorizzazioni civili, consentiva, sia di revisionare “regolarmente” il resto del complesso veicolare (composto da trattore e semirimorchio), sia di utilizzare il veicolo immediatamente per il prosieguo dell’attività commerciale e di risparmiare migliaia di euro necessari per revisionare le cabine frigo presso i centri autorizzati.

E’ stato accertato che 22 società di autotrasporti (delle province di Ragusa, Catania, Palermo, Agrigento, Caltanissetta, Messina e Trapani), nell’arco di un anno, avevano presentato alle Motorizzazioni Civili di competenza 44 falsi Atp, apposti su altrettanti mezzi.

Sono 30 i soggetti denunciati alla Procura della Repubblica di Ragusa, 44 i sequestri penali effettuati dei certificati ed altrettanti sequestri, ai sensi del Codice della Strada, dei mezzi, per essere sottoposti alla regolare revisione.

Nell’ambito dell’attività investigativa è emerso che i falsi certificati Atp, recavano le firme ed i dati di alcuni periti delle zone di Milano e Bari, i quali, portati a conoscenza dei fatti, hanno prodotto denuncia per utilizzo illecito dei dati personali.

Agli stessi titolari delle Società di autotrasporti sono state infine contestate complessivamente nr. 210 infrazioni per violazioni al C.d.S., per un totale di 35.490,00 euro.


link articolo: http://www.giornaleibleo.it/2015/12/la- ... rea-iblea/



Torna a “Sicilia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite