Girlanda: accordo su ripartizione fondi autotrasporto

“Le associazioni dell’autotrasporto firmatarie del protocollo di intesa del 28 novembre scorso con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti hanno sottoscritto con il Ministero sulla ripartizione fondi autotrasporto previsti nella legge di stabilità per l’anno 2014”. È quanto dichiara il sottosegretario Rocco Girlanda al termine della riunione con le associazioni dei vettori che si è tenuta al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. “Sul punto in questione, in attesa della firma del decreto da parte del Ministro, posso affermare che sono stati confermati gli stanziamenti per la riduzione compensata dei pedaggi autostradali, per gli investimenti sui nuovi mezzi, per la formazione professionale, nonché per il rifinanziamento del fondo di garanzia per le piccole e medie imprese del settore.

Sempre in relazione al tema dei pedaggi autostradali, oltre a ribadire la prossima convocazione di un incontro con Aiscat, mi impegno ad individuare, qualora se ne presenti la necessità, risorse aggiuntive nel secondo semestre dell’anno, previo monitoraggio degli effettivi costi per le imprese. Inoltre, al fine di favorire le esigenze di liquidità delle imprese, è stato prorogato al 16 maggio il pagamento dei premi Inail senza oneri aggiuntivi; al tempo stesso la percentuale di riduzione per l’anno 2014 dei premi stessi si attesta circa al 25%, a seguito degli stanziamenti per la riduzione dei premi contenuta nella legge di stabilità.

In relazione all’ambito dei controlli, infine, mi sono impegnato a proporre una bozza di documento volta ad intensificarli sul cabotaggio, con particolare riferimento alle imprese straniere, a tutela di quelle nazionali. Inoltre proseguiranno per l’intero mese di febbraio i controlli in via sperimentale avviati da Guardia di Finanza e Polizia Stradale sulla regolarità dell’esercizio dell’attività di autotrasporto, che stanno producendo risultati soddisfacenti. In conclusione – termina Girlanda  – contiamo di avere entro la fine del mese di marzo il decreto ministeriale che ricostituisce il comitato centrale dell’albo, di cui attualmente le domande sono alla verifica della commissione di controllo preposta”.

c.s.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 5 =