Girlanda: firmata intesa con associazioni autotrasporto, ora via il fermo del 9 dicembre

“Ringrazio di cuore i rappresentanti delle associazioni dei vettori dell’autotrasporto che, con alto senso di responsabilità, hanno sottoscritto il protocollo di intesa con il Ministero, rappresentato dal Ministro Lupi, appositamente intervenuto alla riunione, e dal sottoscritto; ora sono certo che si possa arrivare alla revoca della proclamazione del fermo nazionale dei servizi ed a proseguire il proficuo rapporto di collaborazione e lealtà avviato in questi mesi”. E’ quanto dichiara Rocco Girlanda, Sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti.

“Il Ministero ha mantenuto tutti gli impegni presi nelle sedi deputate a recepire le istanze di questo settore vitale per l’economia nazionale. Nello specifico, sono stati confermate per l’anno 2014 le misure relative al rimborso delle accise per le imprese di autotrasporto, di cui stiamo valutando anche la possibilità di estendere tale forma di agevolazione anche a NCC-taxi. Abbiamo confermato lo stanziamento dei fondi per l’autotrasporto, pari a 330 milioni, nonchè l’impegno a concordarne la ripartizione, anche con riferimento alle risorse da destinare al Fondo di Garanzia per il credito alle PMI; abbiamo ampliato le competenze dell’Albo al fine di tutelare il corretto e regolare esercizio dell’attività di autotrasporto e abbiamo modificati i criteri di partecipazione al Comitato Centrale dell’Organismo, al fine di garantire la giusta rappresentatività delle associazioni di categoria. Abbiamo proceduto al trasferimento in capo agli uffici periferici del MIT delle funzioni relative alla tenuta degli Albi provinciali degli autotrasportatori, precedentemente gestiti dalle Province, con la conseguente razionalizzazione e semplificazione delle procedure per l’accesso alla professione di autotrasportatore. Ci siamo inoltre impegnati a fronteggiare i rischi di concorrenza sleale nell’ambito delle attività di trasporto in regime di cabotaggio, con l’attivazione presso la Commissione europea al fine di contrastare il cabotaggio abusivo e il dumping social; a rimuovere gli ostacoli procedurali e interpretativi per la corretta applicazione della normativa sulla sicurezza della circolazione di cui all’art. 83-bis del DL 112/2008, convertito dalla L 133/2008 e alla conferma delle misure tendenti alla riduzione del costo del lavoro, con particolare riguardo alla riduzione dei premi INAIL. Inoltre lavoreremo per il mantenimento di un tavolo di confronto con le associazioni del mondo dell’autotrasporto e con la committenza, per la valutazione delle problematiche del settore e la soluzione delle specifiche questioni attinenti all’intermediazione, alla sub-vezione e ai costi minimi, al fine di evitare i possibili contenziosi tra le parti ed a convocare un tavolo tecnico-politico per la verifica del calendario dei divieti di circolazione e della circolazione in casi di allerta meteo, con l’obiettivo di incrementare la competitività del settore, nel rispetto della sicurezza della circolazione. In ultimo – conclude Girlanda – ci attiveremo presso il Ministero dell’Ambiente per risolvere le criticità derivanti dall’applicazione del sistema SISTRI”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + sedici =