Giuseppe Provenzano non ce l’ha fatta. E’ morto oggi a 38 anni.

Non ce l’ha fatta Giuseppe Provenzano, il camionista calabrese 38enne di Filadelfia (provincia di Vibo Valentia) che lo scorso 20 aprile (giorno di Pasqua) si era dato fuoco all’interno della propria auto. Dopo nove giorni di agonia, è morto oggi, martedì 29 aprile 2014.

Secondo la ricostruzione fatta dai Carabinieri, Giuseppe aveva deciso di togliersi la vita dopo essere stato licenziato da un’azienda di autotrasporto di Agrigento. Giuseppe aveva però avuto un ripensamento tanto che, dopo avere appiccato il fuoco su sè stesso, è uscito dall’auto e si è gettato in una pozza d’acqua con l’obiettivo di spegnere le fiamme. Purtroppo, però, aveva riportato ustioni sul 60% del corpo ed era arrivato all’Ospedale Cardarelli di Napoli in condizioni gravissime.

I funerali si svolgeranno nella chiesa di San Franceso di Paola alle ore 10 di mercoledì 30 aprile, giorno che il sindaco di Filadelfia De Nisi ha proclamato di lutto cittadino e nel quale ha invitato la popolazione a fermare ogni attività dalle ore 10 alle ore 12.

Da parte nostra le più sentite condoglianze ai familiari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − 1 =