I campioni italiani dell’officina Varom Service di Lodi conquistano l’accesso alla finale mondiale Scania Top Team 2013

Il prestigioso risultato nella competizione organizzata da Scania a livello mondiale e dedicata alle officine è stato conseguito grazie alla conquista del secondo posto nella semifinale europea, andata in scena lo scorso fine settimana a Coblenza.
Ancora un successo nel Top Team per la squadra Max Power dell’officina Varom Service di Lodi che, dopo essersi laureata campione d’Italia lo scorso aprile nella finale nazionale, si è piazzata al secondo posto nella semifinale europea svoltasi a Coblenza, in Germania, guadagnandosi così il diritto a disputare la finale mondiale il prossimo novembre a Södertälje. Il team lombardo, forte del giusto mix di esperienza e freschezza, ha saputo affrontare nel migliore di modi le cinque impegnative prove, conquistando uno dei due posti disponibili per provare a salire sul tetto del mondo. Il primo posto è andato appannaggio della squadra finlandese, capace di sbaragliare gli avversari con tecnica, fermezza e metodo. I finnici saranno dunque nuovamente avversari degli italiani il 22 e 23 novembre, insieme alle squadre di Argentina, Australia, Germania, Nuova Zelanda, Perù, Svizzera e ad altri due team che si qualificheranno nell’ultima delle semifinali in programma il prossimo weekend, sempre a Coblenza. Per la quarta volta, su cinque edizioni, una squadra italiana conquista così l’accesso alla finale mondiale: in precendenza, nel 2003 il team qualificò al quarto posto, nel 2005 al sesto, mentre nel 2007 al terzo.

“Nel corso degli anni la competizione è diventata sempre più impegnativa. Anche in questa occasione si è trattato di una gara dall’altissimo contenuto tecnico, nella quale l’esperienza di chi, in passato, aveva già preso parte a varie selezioni del Top Team, ha rappresentato un aiuto importante per i compagni di squadra che invece erano alla prima partecipazione”ha affermato Franco Giuliani, istruttore tecnico di Italscania S.p.A. e coach del team italiano.“Le stazioni sono state preparate dallo staff Scania con estrema accuratezza ed hanno messo alla prova tutte le competenze dei ragazzi che, grazie allo spirito di squadra, si sono saputi destreggiare egregiamente fra i vari compiti assegnati. Siamo estremamente felici del risultato, infatti non era facile riuscire ad accedere alle prime due posizioni. In passato i team partecipanti erano in numero inferiore e c’erano quindi maggiori possibilità di superare il turno; questa edizione ha invece visto l’ adesione di ben 63 squadre, per un totale di 8.000 tecnici partecipanti. Già essere tra i primi dieci team al mondo ed aver avuto la meglio su Paesi quali Svezia, Gran Bretagna e Spagna è per noi un risultato eccellente ma non ci fermeremo certo qui: nelle settimane che ci separano dalla finalissima in Svezia i componenti del Max Power di Lodi si prepareranno alla finale con il loro lavoro quotidiano e con degli approfondimenti ulteriori su alcune tematiche, così da arrivare all’appuntamento nel migliore dei modi”.

Il team campione italiano, che con il secondo piazzamento a Coblenza ha strappato il pass per la finale mondiale, è composto dal team leader Paolo Vanalli, coadiuvato da Roberto Benvenuti, Daniele Fassina, Lorenzo Rancati, Cristiano Tinelli.

 

La competizione Scania Top Team

Scania Top Team è un programma di training dedicato alle officine sotto forma di competizione nato 23 anni fa partendo da un evento nazionale svedese che, grazie alla filosofia Scania dello sviluppo continuo, si è trasformato con il tempo nella forma odierna, ovvero in un programma globale di costante aggiornamento tecnico.

Scania Top Team 2012-2013 è l’ottava edizione di livello internazionale ed è risultata  la più partecipata di sempre con ben 8.000 tecnici Scania di 63 Paesi. La finalità del progetto Top Team punta a sviluppare le competenze del personale di assistenza Scania, aiutando ad incrementare le conoscenze, la professionalità ed il focus sul cliente, oltre ad incoraggiare il lavoro di squadra. Top Team permette, inoltre, di promuovere i temi della sicurezza e dell’attenzione ambientale.

 

Un po’ di storia

1989 Nasce la competizione Scania Top Team, con un’edizione unicamente svedese

1996, 1998 e 2001 La competizione si estende a tutta la penisola scandinava e alla Danimarca

2003 La competizione si estende ad altri Paesi Europei: vi partecipano 17 team provenienti da 17 diverse nazioni

2005 Le nazioni partecipanti sono 21 e gli organizzatori decidono di selezionare i finalisti attraverso due semifinali

2007 Si registrano 31nazioni partecipanti

2011 Il numero di nazioni partecipanti sale a 44. La selezione per la finale si articola con una finale regionale in Asia, una finale regionale in Sud America e due finali regionali in Europa

2013 È l’edizione più partecipata di sempre, con ben 8.000 tecnici Scania di 63 Paesi

 

c.s.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici + 5 =