I traslocatori vogliono l’Albo

Nell’annuale convegno dell’associazione nazionale di categoria dei Traslocatori italiani AITI (che aderisce a Confetra e rappresenta oltre 100 aziende del settore) svoltosi il 9 novembre 2012 a Roma è emersa chiara la richiesta del riconoscimento della specificità dell’attività di trasloco all’interno dell’autotrasporto di merci attraverso l’stituzione di una Sezione Speciale relativa, appunto, all’attività di trasloco.Le motivazioni risiedono sostanzialmente in una maggiore tutela dei consumatori che saprebbero così riconoscere chi lavora con serietà e nella legalità rispetto ai tanti operatori abusivi improvvisati che lavorano senza professionalità e spesso anche senza le necessarie coperture assicurative.

Al convegno era presente il Direttore Generale per i trasporti e l’intermodalità all’interno del Ministero dei Trasporti, Enrico Finocchi, che ha sostanzialmente condiviso l’obiettivo del riconoscimento della professione di traslocatore.

 

camionistionline.com

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather