Imola, furti di gasolio in serie agli autotrasportatori

Nella zona industriale di Imola, tra via Togliatti e via Donati, dove il venerdì sera molti autotrasportatori lasciano i loro mezzi per il meritato week-end di riposo, si stanno verificando furti a raffica di gasolio. Il lunedì mattina, spesso, si assiste ad uno “spettacolo” di teloni strappati, maniglie forzate e serbatoi svuotati.

A “Il Resto del Carlino”, Manuel Valmori, portavoce delle vittime, ha dichiarato: “Succede un fine settimana sì e uno no. Fanno fuori mille litri di carburante alla volta, danneggiano i mezzi e distruggono le coperture per vedere cosa c’è dentro, se qualcosa gli può interessare per poi rivenderla. Solo nell’ultimo weekend, sono spariti 500 litri dai camion parcheggiati in quella zona: è gente che sa quello che vuole e come portarselo via”. 

Valmori prosegue dicendo… “Abbiamo informato più volte le forze dell’ordine e le vediamo passare. Ci hanno sconsigliato la sorveglianza fai-da-te e noi non sappiamo più cosa fare. Ormai la sera si sa quello che si lascia, ma non quello che si ritrova all’indomani”. 

Sulla questione è intervenuto anche il segretario imolese della Lega Nord, Daniele Marchetti sostenendo che “La loro pazienza è al limite, ma purtroppo sta iniziando a crescere in loro un sentimento totale di abbandono dal momento che sono lasciati completamente soli. Questi lavoratori hanno notato più volte traffici sospetti di auto con targhe dell’est Europa attorno ai loro mezzi, ma purtroppo i colpi vengono quasi sempre messi a segno durante i fine settimana, momento in cui solitamente si passa il tempo a casa con i propri cari. La Lega Nord imolese, considerata l’alta frequenza dei furti avvenuti sempre in quella zona chiede alle istituzioni e alle autorità competenti di agire immediatamente per far si che questa situazione finisca al più presto. Il settore dell’autotrasporto già in difficoltà di per sé da parecchi anni non ha certamente bisogno di altri fattori per finire del tutto in ginocchio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − quattro =