Iveco alla mostra “INDUSTRIA” alla Triennale di Milano

Iveco sarà presente alla mostra fotografica “INDUSTRIA” di Niccolò Biddau alla Triennale di Milano: tra le 30 immagini in bianco e nero stampate in grande formato e le oltre 200 proiettate, due ritraggono alcuni componenti di un Eurocargo nello stabilimento Iveco di Brescia. La prima, stampata ed esposta alla Triennale di Milano, ritrae alcuni particolari delle portiere durante la fase di lastratura del veicolo; la seconda, che invece sarà proiettata in uno dei video, riproduce la cabina di un Eurocargo durante il processo di verniciatura.

Attraverso gli scatti di Niccolò Biddau emerge il racconto di un’industria che produce non solo beni e servizi per la società, ma che crea cultura anche attraverso la complessità delle tecnologie e il fascino dei luoghi dell’innovazione. L’industria è la protagonista indiscussa ed è rappresentata investe artistica attraverso i suoi prodotti.


Tra le aziende e i prodotti “raccontati” ci sono anche Iveco ed Eurocargo

Il veicolo, recentemente lanciato nella sua nuova motorizzazione Euro VI e con il pay-off di “perfetto in ogni situazione”, è un prodotto che rappresenta efficienza, alta tecnologia e qualità produttiva dei prodotti italiani: una case history di successo europeo, ma anche un’ eccellenza tutta italiana. Tra le novità del veicolo: l’esclusiva tecnologia HI-eSCR, brevetto di FPT Industrial, un innovativo sistema di post-trattamento riduce le emissioni di ossidi di azoto (NOx) di oltre il 95%; le nuove motorizzazioni Tector 5 e 7 Euro VI, le uniche in questo segmento con tecnologia Hi-eSCR, in grado di garantire prestazioni elevate e affidabili, e il nuovo cambio automatizzato da 12 rapporti, sistema di trasmissione che permette migliori performance con i carichi pesanti e una minore usura della frizione.
Eurocargo Euro VI è oggi in tour in Europa: un tour che ha toccato i cinque mercati più rappresentativi – Germania, Regno Unito, Francia, Spagna e Italia – che costituiscono circa il 90% dei volumi in Europa nel segmento dei medi.
DOVE NASCE EUROCARGO: LO STABILIMENTO DI BRESCIA

Lo stabilimento di Brescia è una realtà produttiva molto importante sia per Iveco sia per la città stessa. Lo stabilimento è stato sede della gloriosa OM nata come Fabbrica Automobili Roberto Züst nel 1903, diventata poi OM nel 1928 e acquisita dalla Fiat nel 1968. Dalla produzione iniziale di auto (anche da corsa), la OM è passata al settore agricolo e poi a quello dei veicoli industriali. Nel 1975 OM è tra i “soci fondatori” che danno vita all’Iveco ed è entrata a tutti gli effetti a far parte della nuova azienda. Questo stabilimento, che già produceva i veicoli medi marchiati OM, venne scelto nel 1991 per avviare la produzione di Eurocargo.
Complessivamente il sito produttivo ha oggi circa 2.300 dipendenti e copre un’area totale di 676mila metri quadrati dei quali circa 300mila coperti. Recentemente è stato ristrutturato secondo i dettami del World Class Manufacturing (WCM), il modello integrato di organizzazione della fabbrica introdotto dal gruppo Fiat: dalla gestione degli aspetti ambientali e di sicurezza sul lavoro, alla manutenzione, fino alla logistica con particolare attenzione all’eliminazione degli sprechi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × tre =