La banda dei TIR colpisce sull’A4, rapinato camionista

La versione on-line de L’Eco di Bergamo riporta la notizia dell’ennesima rapina subìta da un autotrasportatore. Il fatto è avvenuto domenica 23 marzo 2014 sull’Autotstrada A4 all’altezza di Orio.

I malviventi hanno  sequestrato e imbavagliato l’autista nella sua cabina per impossessarsi poi del prezioso carico di metallo. La vitima è un camionista rumeno 34enne, dipendente di una ditta di Montichiari (BS) che ha denunciato l’avvenuto alla stazione dei Carabinieri di Dalmine.

Secondo quanto riportato dall’autotrasportatore, egli verso le 20 stava viaggiando sull’Autostrada A4 su un autoarticolato carico di materiale metallico in ottone, diretto in Lussemburgo. All’altezza dell’aeroporto di Orio sarebbe stato affiancato da un’auto scura a bordo della quale vi erano tre persone, una delle quali lo ha intimato a fermarsi in una piazzola dove sarebbe avvenuta l’aggressione da parte di due banditi con il volto coperto: uno lo avrebbe colpito con uno schiaffo, l’altro minacciandolo con una pistola, lo avrebbe fatto salire dietro il camion, legandolo utilizzando del nastro adesivo.

I due banditi si sarebbero quindi messi alla guida del Tir per portalo in un luogo imprecisato e scaricare tutto il carico di metallo del valore di circa 200 mila euro. Sarebbero dunque ripartiti e, arrivati a Dalmine intorno alle 23, lo avrebbero abbandonato nel parcheggio di un albergo sull’ex Statale 525. L’autista ha impiegato tutta la notte per liberarsi, poi lunedì mattina ha chiesto aiuto a un passante che ha chiamato il 112.

Si è dunque recato presso la caserma di Dalmine a sporgere denuncia. Non è stato però in grado di fornire molti particolari sulla rapina: nulla sui banditi o sulla loro auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 2 =