L’Associazione Mondiale della Strada fa i complimenti all’Italia per investimenti su SA-RC e manutenzione straordinaria di ponti e gallerie

Il Presidente dell’Associazione Mondiale della Strada, il messicano Oscar De Buen, ha espresso forte apprezzamento per l’impegno dell’Italia per il completamento della nuova autostrada Salerno-Reggio Calabria e per il grande piano di manutenzione straordinaria di ponti, viadotti e gallerie che l’Anas sta portando avanti a tempo di record.

L’occasione di queste dichiarazioni è stata la riunione a Roma degli organi internazionali della World Road Association, la maggiore organizzazione governativa nel settore della strada, che comprende ben 120 Paesi del mondo. L’Italia ha ospitato questo importante evento nella prestigiosa sede della Alta scuola di formazione della Polizia di Stato, in occasione del centesimo anniversario della partecipazione italiana alla World Road Association.

Il Presidente dell’Anas Pietro Ciucci ha portato ai delegati di tutto il mondo il saluto del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi. “L’Italia – ha detto Pietro Ciucci – nonostante la difficile congiuntura economica internazionale di questi ultimi anni, sta portando avanti opere di grande rilievo come la nuova autostrada Salerno Reggio Calabria: entro la fine del 2013 l’80 per cento dei 443 km sarà completato”. “Il grande piano per la manutenzione straordinaria di ponti e gallerie – ha continuato Ciucci – dimostra l’attenzione del nostro Paese non solo per la realizzazione di nuove opere ma anche per la cura di quelle esistenti: un’attenzione che ha riscosso in questi giorni notevoli apprezzamenti a livello internazionale, tanto che l’Italia è stata indicata da molti Paesi come un esempio da seguire”.

L’Associazione Mondiale della Strada ha anche fortemente apprezzato l’impegno dell’Italia per le forme innovative di finanziamento delle infrastrutture stradali come il project financing, i project bonds e le defiscalizzazioni, a cui si sono ispirati numerosi altri Paesi del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove + 17 =