Limiti di velocità più bassi per i camion in Pianura Padana?

Secondo indiscrezioni ministeriali raccolte da CNA-Fita, si sarebbe svolta nella giornata di giovedì 31 ottobre 2013, una riunione tra alcuni dirigenti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ed altri del Ministero dell’Ambiente in merito alla possibilità di una decretazione urgente per ridurre i limiti di velocità per i mezzi commerciali e industriali nella Pianura Padana.

Il provvedimento, sempre secondo le indiscrezioni raccolte da CNA-Fita, sarebbe giustificato dall’aumento dei livelli d’inquinamento derivante dalle polveri sottili.

CNA-Fita ritiene che se la cosa fosse vera… “risulterebbe ancora più grave perché mai confrontata con le associazioni di categoria ma soprattutto perché andrebbe a colpire il trasporto commerciale conto terzi in regioni con già con molti problemi.”

CNA-Fita conclude che “E’ paradossale che debba pagare il conto terzi che è già gravato dai costi per gli investimenti per l’acquisto di mezzi Euro 5 ed Euro 6 per abbattere simili emissioni, senza contare che i nostri autotrasportatori subiscono una velocità commerciale tra le più basse in Europa e con regole sui tempi di guida e riposo sempre più stringenti. Se confermata la notizia non potrà che essere contestata dalla CNA-Fita che ha già richiesto chiarimenti in merito al Ministero dei Trasporti.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − nove =