Maurizio Lupi resta ministro. Non andrà al Parlamento Europeo

E’ stato uno dei più votati, uno di quelli che ha ricevuto il maggio numero di preferenze alle recenti elezioni per il Parlamento Europeo, il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi che, però, ad abbandonare le questioni italiane per occupare il seggio meritatamente conquistato a Strasburgo, non ci pensa nemmeno.

E’ stato lo stesso Lupi a “sciogliere la riserva” rispondendo a chi gli chiedeva dell’UE con un “No, ci prepariamo al semestre italiano”. Alcune voci circolate nei giorni scorsi, riportate da Il Fatto Quotidiano, lasciavano intendere che il presidente del consiglio, Matteo Renzi, auspicasse il “trasloco” di Lupi a Strasburgo per poter sostituire un ministro in quota Nuovo Centrodestra con un nuovo ministro del Partito Democratico, nella fattispecie con Luca Liotti, sottosegretario all’editoria e fedelissimo di Renzi.

Renzi, dunque, dovrà rivedere i suoi piani perchè Lupi ad andare a Strasburgo non ci pensa proprio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette + nove =