Ministro Lupi su condanne ai No Tav

Nella giornata di martedì 27 gennaio 2015, il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi, ha commentato ile condanne comminate dal Tribunale di Torino a 47 attivisti No Tav per gli incidenti provocati in Val di Susa nel 2011.

Queste le parole di Lupi: “Oggi il tribunale di Torino ha giustamente condannato per violenza a pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento  47 attivisti No Tav per gli incidenti provocati in Val di Susa nell’estate del 2011. E’ una sentenza che fa giustizia anche di tante coperture politiche e intellettuali di quella violenza, che hanno cercato e cercano di nobilitarla con assurdi  richiami alla Resistenza. E’ una sentenza che ristabilisce il primato della legalità e pure del buon senso: assaltare un cantiere, attaccare le forze dell’ordine, ferire oltre 180 persone tra poliziotti, carabinieri e militari della Guardia di finanza non è una normale manifestazione di dissenso, è un crimine”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 6 =