Nencini: Andiamo nelle città a spiegare regole Codice della Strada

“In Italia il numero degli incidenti stradali mortali è dimezzato da quando è stato introdotto il sistema della patente a punti ma non basta. Ci sono ancora troppi incidenti sulle strade che provocano la morte e molti feriti gravi”. Lo ha detto il vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini, a margine della conferenza stampa di presentazione dei progetti di Educazione Stradale negli Istituti scolastici del MIT in collaborazione con il Miur.

“Andiamo nelle scuole a spiegare ai ragazzi le linee del nuovo codice della strada, a chiedere agli studenti di collaborare con le istituzioni per riscriverlo, premiando gli elaborati e le proposte più innovativi.  E soprattutto  – ha aggiunto Nencini – a dire che non è ‘ganzo’ chi non rispetta le regole ma chi si mette il casco e rispetta i limiti di velocità. Partiamo dalle scuole delle città dove il numero degli incidenti è più alto e grave, Scampia e la provincia di Napoli e Caserta sono tra queste”– ha detto ancora il Vice Ministro che nella giornata di domani, giovedì 4 dicembre 2014, farà visita agli studenti  delle scuole di Scampia a Napoli. “Andiamo a dire che il rispetto delle regole ti salva la vita” – ha concluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 − 3 =