Paolo Uggè (FAI-Conftrasporto) ricevuto in Regione Lombardia da Roberto Maroni

Nel pomeriggio di lunedì 3 luglio il Presidente di FAI – Conftrasporto e vicepresidente di Confcommercio Paolo Uggè ha siglato con il Presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni il protocollo d’intesa sull’alternanza scuola-lavoro, che dá il via al processo su scala regionale, iniziato con la firma del protocollo nazionale con il MIUR, per favorire l’occupazione giovanile nel settore del trasporto e della logistica. Lo riferisce l’associazione FAI-Conftrasporto attraverso il proprio sito web.
 “Dal 2016, con la firma del primo protocollo con il MIUR per l’alternanza nel contesto europeo, seguito dall’Addendum del 2017 sugli ITS, Conftrasporto-Confcommercio Imprese per l’Italia vuole essere la prima organizzazione di settore che guarda al futuro delle nostre aziende, garantendo loro personale giovane e qualificato per la conoscenza 4.0” ha commentato Uggè. “Abbiamo portato il nostro impegno anche al Commissario europeo all’Educazione Navracsics  e alla Presidente della Commissione Cultura del Parlamento Europeo Silvia Costa e a livello nazionale al Ministro Valeria Fedeli e al Ministro Graziano Delrio. Andiamo avanti perché le imprese possano essere supportate nella scelta di studenti meritevoli e competenti che vogliano imparare un mestiere, mentre seguono gli studi scolastici”.

L’occasione dell’incontro ha permesso al Presidente Uggè e alla delegazione composta dal Segretario Generale di Confcommercio Lombardia Giovanna Mavellia, dai rappresentanti FAI-Conftrasporto delle province lombarde, di affrontare il tema dei trasporti eccezionali, delle emissioni inquinanti, come l’impegno della FAI-Conftrasporto per un controllo capillare del trasporto merci in Lombardia, attraverso alcune iniziative targate Conftrasporto a livello europeo per dare vita a progetti pilota per il controllo satellitare dei veicoli pesanti. “Ringraziamo Regione Lombardia e il suo Presidente per la totale disponibilità a dare vita un percorso strutturato che, su base regionale come su base europea, possa dare risultati concreti per le aziende del trasporto e della logistica presenti in Lombardia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *