Patrizia Bauducco, eroina dei nostri giorni

Patrizia Bauducco, autista 53enne nata a Torino e residente a Terni è morta sull’Autostrada A1 a bordo del suo mezzo nella giornata di mercoledì 12 marzo 2014, dopo essere riuscita,con le ultime forze rimastele, ad evitare una vera e propria strage.

La povera Patrizia si è sentita male mentre era alla guida ma è riuscita a condurre il proprio mezzo pesante nella corsia di emergenza, urtando più volte il newjersey e strisciando la fiancata della cabina, riuscendo ad imboccare miracolosamente lo svincolo che porta all’area del parcheggio Crostolo prima di accasciarsi sul volante per poi non riprendersi più.

Quando gli agenti si sono avvicinati al camion questo era già spento. Schiacciato contro il guard rail con la fiancata. La 53enne era riversa sul volante. La portiera chiusa dall’interno.  A nulla sono valsi i tentatvi di rianimarla. Patrizia se ne è andata così, uccisa probabilmente da un infarto che non le ha però impedito di fare in modo che lei ed il suo camion non facessero altre vittime.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + nove =