Per i pneumatici vietati i controlli sulla sicurezza fai da te

Gli automobilisti che eseguono i controlli per la sicurezza dei pneumatici da soli o li fanno eseguire ad operatori non iscritti all’apposito registro degli autoriparatori presso le Camere di Commercio, incorrono in multe da 51 a258 euro. Lo prescrive la legge n.122/1992 che disciplina l’esercizio dell’autoriparazione compresa la professione di gommista (così viene definito nella legge).

Le norme prevedono eccezioni solo per gli “interventi di ordinaria e minuta manutenzione e riparazione”. Ne dà notizia Federpneus, Associazione Nazionale Rivenditori Specialisti di Pneumatici, in una nota che illustra alcune regole fondamentali per la sicurezza dei pneumatici. Come tutti sanno o dovrebbero sapere, prima di mettersi in strada è sempre bene assicurarsi che l’auto sia in condizioni di piena efficienza e ciò in particolare per le gomme, perché la loro corretta manutenzione è essenziale per la sicurezza e fa anche diminuire i consumi di carburante e le emissioni di CO2 con risparmi che possono arrivare fino al 15%.

Il Codice della Strada è esplicito in materia di ruote e pneumatici e prescrive, infatti, che “sia le ruote che i pneumatici siano in perfetto stato di efficienza, privi di lesioni che possano compromettere la sicurezza. Il battistrada – conferma il Codice – dovrà avere disegno a rilievo ben visibile su tutta la sua larghezza e su tutta la sua circonferenza; la profondità degli intagli principali del battistrada dovrà essere di almeno 1,60 mm per gli autoveicoli”. E se i pneumatici consumati non consentono l’aderenza ottimale con la strada – continua la nota di Federpneus – quelli con errata o insufficiente pressione di gonfiaggio non permettono di effettuare la frenata in condizioni di piena sicurezza. Per prevenire questi rischi è consigliabile rivolgersi periodicamente ad un gommista qualificato per far controllare la pressione a freddo e lo stato d’uso delle gomme della propria auto. Per i pneumatici, l’improvvisazione deve comunque essere sempre evitata ed occorre sempre la consulenza di un esperto professionista in grado di effettuare la corretta manutenzione e, in caso di necessità, la loro sostituzione, di consigliare il miglior prodotto nel rigoroso rispetto della carta di circolazione della vettura, dove sono riportate le indicazioni (misure, indice di carico e codici di velocità) delle gomme che possono essere montate.

 

c.s.

 

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather