Prorogato periodo transitorio divieto di cabotaggio in Croazia

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha emanato la Circolare n. 4807 del 5 marzo 2015 avente per oggetto: “Trattato di adesione della Croazia all’Unione europea. Cabotaggio stradale di merci. Prolungamento del periodo transitorio di divieto di cabotaggio”,

La circolare ricorda che l’atto di adesione della Croazia all’Unione europea prevedeva la possibilità che il periodo transitorio di esclusione dei vettori croati dall’esercizio dell’attività di cabotaggio stradale di merci fosse prolungato per un massimo di ulteriori due anni, a far data dalla fine del secondo anno successivo all’adesione (30 giugno 2015) e che l’Italia ha invece espresso la volontà di prorogare il periodo transitorio di divieto di svolgimento di attività di cabotaggio stradale di merci sul territorio italiano, per i vettori stabiliti in Croazia, fino al 30 giugno 2017.

Ricordiamo infine che, reciprocamente, il medesimo divieto vale per i vettori stabiliti in Italia che volessero effettuare attività di cabotaggio stradale di merci in territorio croato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 − cinque =