Romito (LI), stop ai camion dal 15 luglio al 30 agosto. La protesta degli autotrasportatori

Apprendiamo dalla versione on-line del quotidiano La Nazione che la Prefettura di Livorno ha deciso di intervenire per limitare la circolazione dei mezzi pesanti dirottando gli stessi dalla viabilità ordinaria sull’autostrada A12 con naturalmente un notevole aumento dei costi per gli autotrasportatori che dovranno pagare i pedaggi autostrdali. Riportiamo, qui di seguito, l’articolo de La Nazione ed il link alla lettera inviata alla Prefettura di Livorno da una azienda di autotrasporto che lamenta l’ormai insostenibile continuo aumento dei costi.
articolo tratto da lanazione.it

Livorno, 12 luglio 2013 – Anche quest’anno, nel periodo di più intenso traffico legato all’esodo estivo, la Prefettura di Livorno interviene per limitare la circolazione dei mezzi pesanti, prevedendone il dirottamento dalla viabilità ordinara all’autostrada A12.
Dal 15 luglio e fino al 30 agosto 2013, nella fascia oraria compresa tra le ore 7 e le 23, scatterà il divieto della circolazione dei mezzi pesanti in entrambi i sensi di marcia nord-sud sulla SS 1 Aurelia nel tratto compreso tra Stagno e Rosignano Marittimo e sulla SR 206 Emilia, nel tratto compreso tra Vicarello e la rotatoria in loc. Malandrone (Km.5+350)

Il provvedimento, firmato oggi dal prefetto Tiziana Costantino, prevede la deviazione del traffico degli autoveicoli a tre o più assi e comunque di massa superiore a 7,5 tonnellate sull’autostrada A12 nel tratto compreso tra il casello di Collesalvetti ed il casello di Rosignano M.mo, ovvero, alternativamente, la nuova barriera in località Malandrone.
Per venire incontro alle esigenze delle associazioni di categoria del settore autotrasporti, comprensibilmente preoccupate per il maggior costo cui per effetto del provvedimento prefettizio andranno inevitabilmente incontro le imprese interessate, anche quest’anno, come negli anni passati, verrà consentita la circolazione dei mezzi pesanti sulla SS 1 Aurelia e sulla SR 206 Emilia nella fascia oraria compresa tra le 23 e le 7 non sarà inoltre reso obbligatorio il transito degli stessi mezzi nel nuovo tratto autostradale compreso tra lo svincolo di Rosignano M.Mo e la nuova barriera in località Malandrone.
LETTERA DI UN’AZIENDA DI AUTOTRASPORTO LOCALE ALLA PREFETTURA

facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather