Salvatore Bella (AITRAS): azioni di protesta degli autotrasportatori siciliani

Riceviamo e pubblichiamo dal presidente di AITRAS, Salvatore Bella, il resoconto di un incontro avvenuto in data odierna in merito all’attuale situazione dell’autotrasporto siciliano anche in considerazione dell’incontro avvenuto nella giornata di ieri con il sottosegretario Rocco Girlanda al quale lo stessa Bella ha partecipato.

Il testo del comunicato.

Tutti gli autotrasportatori siciliani riunitisi oggi in assemblea hanno deliberato all’unanimità azioni di protesta spontanee e sotto NESSUNA sigla sindacale contro questo governo per la scorrettezza che lo stesso ha mostrato ieri nella riunione al MIT durante la quale ha ammesso che non manterrà fede a nessuno degli impegni in favore degli autotrasportatori siciliani a causa della mancanza di fondi, sebbene abbia stanziato 330 milioni per il 2014 e nonostante i protocolli d’intesa con la Regione Sicilia.

Purtroppo era successo ciò che prevedevo ed avevo anche avvisato il Governo in questo senso: portare la categoria all’esasperazione produrrà solo azioni di protesta eclatanti e incontrollabili. Da questo momento in poi, dato il clima dell’assemblea, tutto sarà possibile: dal blocco selvaggio di strade, autostrade, porti, aeroporti all’occupazione di siti istituzionali. Sia chiaro che nessuno dei rappresentanti sindacali potrà più controllarli e non ci prenderemo nessuna responsabilità di quanto il Governo ha volontariamente e irresponsabilmente innescato.

Migliaia di piccoli padroncini confidavano nel fatto che ieri il Sottosegretario Girlanda avrebbe dato le risposte che aspettavano da tempo dopo due tavoli rinviati, invece hanno avuto il colpo di grazia. Quindi chi non è in grado di resistere deve chiudere.

Salvatore Bella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette + tre =