Salvatore Bella (AITRAS): incontro con Governo e Regione Sicilia

Riceviamo e pubblichiamo dal presidente di AITRAS, Salvatore Bella, un comunicato nel quale viene annunciato l’incontro previsto per mercoledì 24 settembre 2014 tra le associazioni dell’autotrasporto, il Governo rappresentato dal sottosegretario alle infrastrutture ed ai trasporti, Umberto Del Basso De Caro, e la Regione Sicilia.

Per completezza di informazione, riportiamo qui di seguito, il testo completo del comunicato di Salvatore Bella.

Tra due giorni, il 24 settembre, l’incontro presso l’Assessorato Regionale Trasporti tra le associazioni siciliane, il Sottosegretario Del Basso De Caro e la Regione Sicilia presso Palazzo d’Orleans. L’incontro è reduce di un rinvio per sopraggiunti impegni del Sottosegretario, doveva infatti avere luogo il 9 settembre scorso. La tensione è alta tra le associazioni dovuto anche al fatto che la settimana scorsa il Ministro Lupi e il Sottosegretario hanno disertato l’incontro in programma con le Associazioni nazionali che aveva ad oggetto i costi minimi e l’attuazione del protocollo del 28 novembre 2013. Molte associazioni hanno già proclamato lo stato di agitazione, vedasi comunicati diramati da Conftrasporto, Confartigianato, Sna Casa Artigiani e Anita. Se quindi il previsto incontro del 24 settembre non producesse alcun risultato, le associazioni siciliane Aitras, Aias, Assotrasport, Assiotrat e i Movimenti autonomi degli autotrasportatori potrebbero proclamare il fermo per la prima settimana di dicembre. Spero che il Sottosegretario tenga in debita considerazione il difficile momento che stanno attraversando le imprese di autotrasporto siciliane e, come promesso, si attivi immediatamente a dare corso alla realizzazione dei progetti per risolvere i problemi relativi allo Stretto di Messina, alla filiera agroalimentare, all’incentivo per le autostrade del mare e alle aree di sosta per il carburante extra-rete. Consapevoli del disagio che si verrebbe a creare con manifestazioni di protesta nel periodo pre-natalizio, ci auguriamo che il Governo mantenga le promesse fatte.

Salvatore Bella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 20 =