Salvatore Bella: Fermo autotrasporto in Sicilia dal 28 luglio 2014

Riceviamo e pubblichiamo da Salvatore Bella, presidente di AITRAS, un comunicato nel quale annuncia, a nome di alcune associazioni tra qui quella da lui presieduta, che a partire dal prossimo 28 luglio è previsto un fermo dell’autotrasporto in Sicilia.

Qui di seguito, il testo integrale del comunicato.

A partire dal 28 luglio p.v. è previsto un fermo dei Tir in Sicilia: gli autotrasportatori dell’Aitras, Assiotrat, Assotrasport e Trasportounito manifesteranno nei porti di Palermo, Termini Imerese, Catania e Messina. Si fermeranno per 5 giorni a causa del mancato pagamento dell’ecobonus 2010 ad alcune imprese associate e senza un valido motivo. Questo è un Governo inaffidabile, che ci aveva promesso che tutte le istanze dell’ecobonus 2010 sarebbero stare liquidate entro l’inizio dell’estate, che disattende puntualmente le proprie promesse, in particolare il Sottosegretario De Caro che ci aveva assicurato l’operatività del tavolo tecnico Stato-Regione ma di cui non si vede traccia, visto che dopo due mesi dall’istituzione il tavolo non è mai stato convocato. Il tavolo tecnico avrebbe dovuto servire ad affrontare e risolvere i problemi legati alla filiera agro-alimentare, penalizzata dalle ore di guida, la continuità dell’ecobonus, il costo esorbitante del traghetto sullo Stretto di Messina, la differenza ingiustificata del gasolio in Sicilia rispetto al nord Italia, anche in considerazione del fatto che la Sicilia è un produttore di gasolio. Non ci saranno Commissioni di Garanzia e Prefetture che terranno stavolta: nessuno di loro è stato in grado di mediare prima dei proclamati fermi e/o di assicurarsi che il Governo mantenesse le promesse fatte. 

SALVATORE BELLA 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − uno =